Feed RSS

Archivi categoria: Crumble

Crumble di mele e more profumato al cocco

Inserito il

crumble di mele e more al cocco

Un piccolo dolcino molto versatile, che può essere preparato per una colazione gustosa e fruttosa ma che accompagnato da una pallina di gelato può diventare un dessert perfetto…mangiatelo tiepido o anche freddo, è buono gustato ad ogni temperatura.

Vi devo purtroppo comunicare che domani inizio un tirocinio che mi terrà occupata full time in quel di Milano, il che mi porterà ad avere davvero poco tempo per la cucina e il blog. Spero di riuscire a passare almeno nei weekend, nella speranza di riuscire a conciliare tutto nel tempo libero che mi rimarrà. Comunque non chiudo i battenti, rallento solo il ritmo delle sfornate! 😉

Ritornando alla ricetta come avrete notato poco cambia dai crumble che vi avevo già proposto, ma aggiungendo le more e il cocco assume una nuova dimensione! Alla fine tante delle nuove ricette non sono altro che nuove interpretazioni o evoluzioni di ricette già testate, non credete? Quindi sbizzarritevi con la frutta che più vi piace e sfornate anche voi il vostro crumble!

crumble di mele e more al cocco

CRUMBLE DI MELE E MORE PROFUMATO AL COCCO

100 gr farina 00
50 gr fiocchi d’avena
75 gr cocco rapè
50 gr zucchero
100 gr burro
1 cucc.no di estratto di vaniglia
3 mele
300 gr more
50 gr zucchero
succo di mezzo limone

Preriscaldare il forno a 200°.
Lavare le mele e asciugarle, tagliarle in 8 spicchi e poi a pezzettini. Mescolarle in una ciotola insieme alle more, allo zucchero e al limone. Suddividere la frutta in circa 8 barattoli (o una pirofila unica) e infornare per circa 15 minuti.

Nel frattempo versare la farina, l’avena, il cocco, lo zucchero e la vaniglia in una ciotola. Aggiungere il burro freddo tagliato a cubetti. Lavorare con le mani fino a ottenere un composto bricioloso. Tenere da parte.

Sfornare i barattoli. Suddividere il crumble nei vari barattoli e infornare nuovamente, per ulteriori 25/30 minuti, fino a doratura.
Sfornare, lasciare intiepidire leggermente e servire accompagnato da gelato o yogurt naturale, a piacere tostare del cocco e spolverare sul dolce.

Crumble di pere al profumo di cardamomo con ganache montata

Inserito il

crumble pere e cardamomo con ganache

Eccomi di nuovo qui, posso tirare un sospiro di sollievo dopo un paio di giornate belle piene.
Lunedì carico di pioggia, traffico per le strade, umidità alle stelle e buio tutto il giorno. Diciamo che questo tipo di inizio di settimana non è dei miei preferiti, ma mi permette di accampare la scusa di fare un buon dolce per tirarmi su di morale.
Complici una ganache montata al cioccolato bianco e delle pere in dispensa ho fatto un crumble.
Il crumble. Un’esplosione di frutta ricoperta da una crosticina friabile, da mangiare bollente a cucchiaiate insieme a qualcosa di freddo: gelato, yogurt o panna! Una goduria, ma di quelle che è più il tempo di pensarle che farle!

Quindi di corsa ad accendere il forno!

CRUMBLE DI PERE AL PROFUMO DI CARDAMOMO CON GANACHE MONTATA

2/3 pere
2 baccelli di cardamomo (da cui estrarre i semini), oppure cardamomo in polvere
2 cucchiai rasi di zucchero di canna
45 gr farina integrale
45 gr farina 00
30 gr fiocchi d’avena
40 gr burro freddo

ganache montata al cioccolato bianco, per la dose dipende da quanto siete golosi. Per la ricetta vi rimando a questi cupcake, seguite le dosi e le istruzioni del frosting.

Preriscaldare il forno a 200°.
Pelare le pere, affettare e tagliare a cubetti. Mescolarle insieme allo zucchero e ai semi di cardamomo pestati oppure a mezzo cucchiaino di cardamomo in polvere.
Suddividere le pere in 4 cocotte basse e larghe e infornare per 10 minuti.
In una ciotola pesare le farine e i fiocchi, aggiungere il burro a cubetti. Lavorare con i polpastrelli fino ad ottenere un composto bricioloso.
Sfornare le cocottine e ricoprire la frutta con il crumble. Infornare per altri 15/20 minuti, fino a doratura.

Servire immediatamente con la ganache montata al cioccolato bianco.

Note: con la ganache al cioccolato bianco si presta ad essere un dessert a tutti gli effetti, se invece volete farvelo per una merenda più leggera accompagnatelo con dello yogurt!!

crumble pere e cardamomo con ganache

#32 Crumble di fragole e rabarbaro e un altro premio

Inserito il

Crumble di fragole e rabarbaro

Questo crumble è l’ideale per le colazioni lente e rilassate in cui si è tutti a casa da scuola o dal lavoro. Prendetelo come terapia familiare: si taglia la frutta, si impasta il crumble mentre si chiacchiera senza preoccuparsi del tempo che scorre.
L’1 maggio potrebbe essere una giornata perfetta per una colazione di questo tipo, ma se non pioverà e avete voglia di correre fuori sotto il sole rimandatelo al prossimo sabato o domenica!!

Ora vi racconto la sua storia.
È il frutto di una spesa fatta un venerdì sera alle 23.45 a Berlino, prima che il supermercato chiudesse. Io e mia sorella eravamo in coda alla cassa (ebbene si in coda a quell’ora di sera, ma Berlino non dorme mai) con le braccia colme di fragole, rabarbaro, burro, yogurt e altri ingredienti normalissimi e ci sentivamo un pò in imbarazzo visto che tutte le persone che ci circondavano compravano birre, alcolici e bibite. Ma la nostra giornata era stata già troppo lunga per poterci aggregare ai festanti e quindi con i nostri ingredienti siamo corse a casa.
Il mattino dopo, con calma ci siamo svegliate con il sole che filtrava dalla finestra, ci siamo date una bella lavata di faccia e ci siamo precipitate in cucina.

Il risultato, a mio avviso, è stato strepitoso. Non so se è la combinazione fragole-rabarbaro, non so se è perchè da tanto io e mia sorella non facevamo qualcosa così insieme, sta di fatto che appena apparirà il rabarbaro dal fruttivendolo me ne comprerò un pò.
Tra le altre cose, la sorella berlinese dal suo ultimo viaggio a Parigi ci ha portato un vasone di composta al rabarbaro. Appena ne avrò l’occasione credo che finirà in qualche crostata.

A voi la ricetta. Consumatelo tiepido con qualche cucchiaiata di yogurt naturale. Se invece lo volete offrire come dessert accompagnatelo con del gelato alla vaniglia.

Crumble di fragole e rabarbaro

CRUMBLE DI FRAGOLE E RABARBARO

400 gr rabarbaro
500 gr fragole
50 gr zucchero di canna
spruzzata di limone
100 gr farina
100 gr fiocchi di avena
50 gr zucchero di canna
100 gr burro

Preriscaldare il forno a 190°.
Tagliare il rabarbaro a dadi e disporlo in una pirofila. Lavare le fragole, togliere il picciolo e tagliarle a metà o a quarti. Mescolare il rabarbaro con le fragole, aggiungere lo zucchero e il limone e mescolare di nuovo. Infornare per circa 10 minuti.
Preparare il crumble pesando gli ingredienti restanti in una ciotola. Con i polpastrelli delle dita lavorare gli ingredienti, in modo da ottenere un impasto che stia insieme.
Sfornare la frutta, ricoprirla su tutta la superficie con l’impasto sbriciolato e infornare per circa 20 minuti o fino a che risulta dorato.
Sfornare, lasciare intiepidire per una decina di minuti e servire.

award

Venerdì ho ricevuto un ancora un liebster award!! Che dire: sono proprio contenta! Ringrazio quindi Michela, che con il suo blog multitasking condivide con noi le sue esperienze quotidiane!!

Per tutta la procedura vi rimando al mio post precedente, ma qui risponderò alle domande che Michela mi ha posto!!
Ecco le domande di Michela:

1. Caffè o tè? Difficilissimo scegliere: sono una tè e caffè dipendente. A colazione e merenda tè, per le pause caffè!
2. Dolce o Salato? Dipende dall’umore, ma ammetto che a me basta mangiare!
3. Libro Preferito? La fabbrica di cioccolato (si, proprio quello per bimbi di Roald Dahl)
4. Film preferito? Chocolat, spesso prima di dormire me lo guardo nel letto.
5. La canzone a cui sei più legata? Ce ne sono parecchie..
6. Il primo bacio a che età? Eh qui si va su personale…
7. Nome del primo amore? Qui anche..
8. Chi dorme non piglia pesci. Vero o falso? Vero e falso. Quando si ha bisogno di staccare la spina la cosa migliore è dormire illimitatamente, altrimenti la sveglia la mattina è d’obbligo per fare tutto quello che si vuole fare.
9. Città o Paese preferito? Un pò la Germania, a cui sono ancora legata con tantissimi ricordi di infanzia, un pò Londra per i 3 mesi in cui ci ho passato e non me ne sono ancora stancata, un pò Parigi perchè le volte che ci sono stata mi ha affascinato e vorrei presto tornarci..
10. La tua più grande paura? Su due piedi non saprei..
11. Amici: tanti o pochi ma buoni? Pochi ma buoni..

Ancora grazie a Michela!!

#28 Crumble di mele e frutti rossi

Inserito il

Crumble di mele e frutti rossi

Ho deciso che nel mio progetto di raggiungere le milleeunatorta farò rientrare anche il crumble. Non che si possa considerare davvero tale, ma la mia è una necessità! Non voglio trovarmi tra 40 anni a sfornare torte per il blog piuttosto che per eventuali nipotini!
Potrete dire che in versione monoporzione non si può considerare torta, ma in realtà ne avevo preparato una bella pirofila da portare fuori a cena e quindi, per esigenze di fotografie, ne ho dovuto fare uno piccolo, che non mi è dispiaciuto per niente gustare a colazione dopo aver scattato le foto.

Ora possiamo passare al perchè della ricetta. A mio gusto, il crumble con una bella pallina di gelato al fiordilatte è perfetto per chiudere il pasto: ricco di frutta, succoso, caldino con il gelato che cola sopra.
Poi ammetto che vi farà piacere scoprire che è perfetto per svuotare la dispensa da tutte quelle mele che avete comprato in attesa che spuntasse il sole e che non avete più voglia di mangiare visto che sono arrivate le fragole!
Penso non abbiate più nessuna scusa per non farlo, anche perchè alla prima cucchiaiata capirete del perchè insisto tanto: sa di buono!

CRUMBLE DI MELE E FRUTTI ROSSI

7/8 mele
2 manciate di frutti rossi misti (io 1 di more e 1 di ciliegie in vaso)
5 cucchiai di zucchero di canna
1 limone, scorza e succo
125 gr farina
125 gr farina di mandorle
1 pizzico di sale
100 gr burro

Preriscaldare il forno a 190°.
Pulire le mele e tagliarle a tocchi non troppo piccoli. Disporle in una pirofila, unire i frutti i rossi, 4 cucchiai di zucchero, la scorza e il succo di limone, mescolare e infornare per 30 minuti.
Nell’attesa preparare il crumble. In una ciotola versare le due farine, il sale, lo zucchero restante e il burro. Con la punta delle dita lavorare come se fosse una frolla. Lasciare riposare in frigorifero.
Quando la frutta è cotta sfornare la pirofila, sbriciolare il crumble in modo che ricopra tutta la superficie e infornare per altri 30 minuti circa o fino a quando diventa dorato.
Servire tiepido accompagnato da una pallina di gelato, oppure per una colazione domenicale accompagnato da yogurt bianco.

Note: Queste dosi mi sono bastate per una pirofila ovale lunga 30 cm, circa 7-8 porzioni.

P.S.: Sono in partenza per Berlino, sorella arrivo!!! Sconnessione per un weekend, ciò è molto bene! Speriamo che anche il tempo sia dalla nostra! Buona permanenza a voi!

Crumble di mele e frutti rossi

Crumble al profumo di zafferano

Inserito il

Crumble al profumo di zafferano

Questo è perfetto per le serate da divano, film e copertina! Preparatevene delle porzioni abbondanti e poi mangiatelo per cena! Soddisfazione garantita!!
Il crumble è uno di quei dolci che ti fanno sentire in pace con il mondo quando li mangi: la frutta con i suoi succhi squisiti è coperta da una crosticina super friabile che bilancia il tutto!

Se non vi piace lo zafferano sostituitelo con cannella o altra spezia a piacere. Io allo zafferano non ho saputo resistere: la combinazione con le pere la trovo deliziosa!!

CRUMBLE AL PROFUMO DI ZAFFERANO

Per la frutta:
3 mele
4 pere
4 cucchiai zucchero di canna
1 bustina di zafferano

Per il crumble:
160 gr farina
40 gr avena
pizzico di sale
100 gr burro
60 gr zucchero canna

Preriscaldare il forno a 200°.
Pulire la frutta e tagliarla a dadi. Mescolarla insieme allo zucchero e allo zafferano in una ciotola e lasciare riposare. In un’altra ciotola mettere gli altri ingredienti e con la punta dei polpastrelli lavorare come se fosse una frolla.
Distribuire la frutta in 4 cocottine grandi o 6 normali o in una pirofila unica, imburrate. Sbriciolare uniformemente l’impasto sulla frutta. Infornare per 40/45 minuti, o fino a quando risulta dorata.
Servire tiepido accompagnato da gelato o yogurt.

La petite casserole

Recettes d'une italienne à Montréal

rise of the sourdough preacher

Of homemade bread, food and other recipes / Una storia di pane fatto in casa, cibo ed altre ricette

Crumpets & co.

...pasticci culinari e non solo...

Mostracci di Elena Terenzi

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

atBB's

Under the same roof... an architect, a journalist & a little baby girl

Ostriche

Laboratorio di cucina e altre storie

cakegardenproject

cake garden and plus

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

http://www.lagreg.it/

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

lefrivolezzedisimo

cosa sarebbero la vita e la cucina senza frivolezze ...

Panelibrienuvole

Ricette, suggestioni e divagazioni

Sweetie's Home

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Arabafelice in cucina!

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

- VANIGLIA - storie di cucina

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Kitty's Kitchen

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Labna

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Anice&Cannella

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Un dejeuner de soleil

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...