Feed RSS

Archivi tag: cardamomo

Ricomincio così…muffin al profumo di cardamomo e arancia

Inserito il

Muffin all'arancia e cardamomo

Mi sembra quasi strano trovarmi qui seduta alla scrivania a riappropriarmi di questo spazio. Sono passati circa 100 giorni (quasi 1/3 di anno!!!!) dall’ultimo post e non starò certo qui a piangermi addosso o ad inventare scuse.

Sto bene, in questi 3 mesi ho continuato a cucinare ma semplicemente il lavoro ha assorbito completamente le mie forze ma soprattutto il mio tempo. Sono stata pigra (di testa) e proprio non ce la facevo anche il weekend (che a volte è consistito solo nella domenica) ad accendere il pc e parlare di me o delle ricette. Sono stata una lettrice silenziosa delle vostre storie e delle vostre ricette..quale modo migliore di addormentarsi la sera nel letto sotto le coperte se non quello di “sfogliare” i vostri racconti?

Mi piacerebbe promettervi che tornerò con cadenza fissa, che sarò costante e che tornerò a condividere con voi i miei pensieri…ma visto che temo che non sarò in grado di fare tutto ciò vi prometto solamente che appena sarò un po’ libera passerò di qui.

Intanto non mi resta che regalarvi una colazione…ogni nuovo inizio e ogni nuova partenza non comincia appunto da una buona colazione?

Muffin all'arancia e cardamomo

MUFFIN CON ARANCIA, CARDAMOMO E MANDORLE
dose per circa 6 muffin

150 gr panna fresca
1 uovo
30 gr olio di mais
180 gr farina semi-integrale
9 gr lievito
70 gr zucchero di canna
scorza di un’arancia
3 baccelli di cardamomo

q.b. di mandorle filettate, un goccio di succo d’arancia e zucchero di canna

Preriscaldare il forno a 180° e foderare una teglia da muffin con 6 pirottini.

In una ciotola mescolare la panna con l’uovo e l’olio. Aggiungere la scorza grattugiata di un’arancia (non trattata e ben lavata) e i semi pestati di 3 baccelli di cardamomo (oppure 1/2 cucchiaino di cardamomo in polvere). In un’altra ciotola mescolare la farina con lo zucchero e il lievito. Versare i liquidi sulle polveri e mescolare con un cucchiaio di legno, girando il meno possibile. Appena l’impasto sarà omogeneo smettere di mescolare. Distribuire l’impasto nei pirottini.

In una ciotolina versare 1 o 2 cucchiai di spremuta d’arancia, aggiungere 4/5 cucchiaini di zucchero di canna e mescolare leggermente. Aggiungere due manciatine di mandorle a lamelle e mescolare. Distribuire le mandorle sulla superficie dei muffin e infornare per circa 15/18 minuti o fino a che uno stecchino ne uscirà pulito.

In attesa che si cuocciano i muffin vi consiglio di preparare una bella teiera di tè speziato e questa centrifuga, così nel momento in cui sfornerete i muffin la colazione sarà pronta!

CENTRIFUGA INVERNALE
dose per circa 2 bicchieri

1 mela
1 pera
1 arancia
1 mandarino
1 cubetto di zenzero fresco

Lavare la mela e la pera e tagliarle a pezzetti. Sbucciare gli agrumi e pelare lo zenzero. Centrifugare la frutta alternando le diverse tipologie.
Versare in due bicchieri e gustare.

Aspettando Natale…# 65 Pandolce cioccolato e zenzero – Dairy free

Inserito il

Pandolce cioccolato e zenzero

Per l’appuntamento del sabato ho deciso di “osare” con un sapore un pò deciso: lo zenzero candito!
Il pandolce mi ha sempre attirato, per la sua ricchezza di frutta secca e per la sua capacità di rimanere fragrante a lungo. Si presta quindi molto bene per essere preparato qualche giorno in anticipo, prima della frenesia per il pranzo di Natale, da servirle con il caffè o il tè. Si potrebbe anche optare per una versione monoporzione  da utilizzare come segnaposto, oppure da regalare confezionati singolarmente.

La ricetta arriva dal libro Avventure al cioccolato di Paul Young. Rispetto all’originale ho ridotto la quantità di zenzero candito, che mi sembrava troppa, soprattutto considerando che ha un sapore molto marcato. Questa quantità mi sembra equilibrata, i vari sapori si sentono distintamente e lo zenzero non sovrasta gli altri.
Se non siete sicuri che lo zenzero vi piaccia io vi consiglio di provare con i fichi secchi o con un mix tra fichi secchi e datteri.

Pandolce cioccolato e zenzero

PANDOLCE CIOCCOLATO E ZENZERO

150 gr zenzero candito (zuccherato o no è indifferente)
100 gr uvetta
circa 6 baccelli di cardamomo
scorza di 1 arancia non trattata
75 gr zucchero di canna
200 ml di tè nero forte (o anche tè speziato)
1 uovo
200 gr farina
2 cucchiaini rasi di lievito
100 gr cioccolato fondente tritato grossolanamente

Il giorno prima preparare un tè forte. Tagliare a pezzi lo zenzero candito, mescolarlo insieme all’uvetta, la scorza d’arancia, i semini del cardamomo leggermente pestati e lo zucchero di canna. Versare il tè caldo sul mix di frutta secca, mescolare e lasciare riposare coperto per 12 ore circa.

Preriscaldare il forno a 160°.
Aggiungere l’uovo al mix con il tè, mescolare. Incorporare la farina setacciata con il lievito, da ultimo aggiungere il cioccolato fondente.
Foderare una tortiera da 16 cm Ø con carta forno, versarvi il composto e infornare per circa 1 ora e mezza.
Sfornare, lasciare raffreddare, avvolgere in un canovaccio e lasciare riposare per altre 24 ore.

Per conservarla al meglio riporla in una scatola di latta.

Crumble di pere al profumo di cardamomo con ganache montata

Inserito il

crumble pere e cardamomo con ganache

Eccomi di nuovo qui, posso tirare un sospiro di sollievo dopo un paio di giornate belle piene.
Lunedì carico di pioggia, traffico per le strade, umidità alle stelle e buio tutto il giorno. Diciamo che questo tipo di inizio di settimana non è dei miei preferiti, ma mi permette di accampare la scusa di fare un buon dolce per tirarmi su di morale.
Complici una ganache montata al cioccolato bianco e delle pere in dispensa ho fatto un crumble.
Il crumble. Un’esplosione di frutta ricoperta da una crosticina friabile, da mangiare bollente a cucchiaiate insieme a qualcosa di freddo: gelato, yogurt o panna! Una goduria, ma di quelle che è più il tempo di pensarle che farle!

Quindi di corsa ad accendere il forno!

CRUMBLE DI PERE AL PROFUMO DI CARDAMOMO CON GANACHE MONTATA

2/3 pere
2 baccelli di cardamomo (da cui estrarre i semini), oppure cardamomo in polvere
2 cucchiai rasi di zucchero di canna
45 gr farina integrale
45 gr farina 00
30 gr fiocchi d’avena
40 gr burro freddo

ganache montata al cioccolato bianco, per la dose dipende da quanto siete golosi. Per la ricetta vi rimando a questi cupcake, seguite le dosi e le istruzioni del frosting.

Preriscaldare il forno a 200°.
Pelare le pere, affettare e tagliare a cubetti. Mescolarle insieme allo zucchero e ai semi di cardamomo pestati oppure a mezzo cucchiaino di cardamomo in polvere.
Suddividere le pere in 4 cocotte basse e larghe e infornare per 10 minuti.
In una ciotola pesare le farine e i fiocchi, aggiungere il burro a cubetti. Lavorare con i polpastrelli fino ad ottenere un composto bricioloso.
Sfornare le cocottine e ricoprire la frutta con il crumble. Infornare per altri 15/20 minuti, fino a doratura.

Servire immediatamente con la ganache montata al cioccolato bianco.

Note: con la ganache al cioccolato bianco si presta ad essere un dessert a tutti gli effetti, se invece volete farvelo per una merenda più leggera accompagnatelo con dello yogurt!!

crumble pere e cardamomo con ganache

#20 Apple tart

Inserito il

Apple tart

Come ogni domenica c’è voglia di relax e riposo, c’è chi legge libri, chi va a passeggiare, chi vede gli amici, chi guarda un film, chi lavora a maglia e chi purtroppo anche di domenica deve lavorare o studiare!
Poi di domenica, in quanto domenica, i buoni propositi delle diete possono essere infranti, soprattutto se si fa qualcosa di semplice e che sia oggetto di condivisione con qualcuno!

Quindi se avete voglia di pasticciare per 20 minuti, questa crostata fa al caso vostro, visto che potete prepararla tra un capitolo e l’altro di un libro, tra il primo e il secondo tempo di un film, e certamente rende contenti anche coloro che fanno una pausa dallo studio o trovano una fetta di dolce rientrando dal lavoro.

La semplicità è evidente: un guscio di brisè che raccoglie delle semplici mele a fette! Se non avete il cardamomo o non vi piace fatene a meno o sostituitelo con cannella, se vi manca lo sciroppo d’acero usate del miele.

APPLE TART

Per la brisè:
200 gr farina
1 pizzico sale
70 gr burro
semini di 4 bacelli di cardamomo
30 gr di zucchero

Per la finitura:
25 gr burro
25 gr sciroppo d’acero
4 mele

Con un mortaio ridurre in polvere il cardamomo insieme a un cucchiaino di zucchero. In un mixer (o a mano in una ciotola) miscelare la farina, il sale, lo zucchero e lo zucchero al cardamomo. Aggiungere il burro ben freddo e azionare il mixer per una decina di secondi (a mano lavorare con i polpastrelli in modo da far assorbire il burro alla farina). Mentre il mixer è in funzione aggiungere 5-6 cucchiai di acqua ben fredda, o fino a che non si ottiene un composto che stia insieme (a mano aggiungere l’acqua e impastare, se dovesse essere ancora molto bricioloso aggiungere 1 cucchiaio di acqua per volta). Coprire con pellicola e lasciare riposare mezz’ora in frigorifero.

Preriscaldare il forno a 180°. Stendere la brisè in un disco e disporlo in una teglia da 23 cm Ø, lasciando un bordo di 2,5 cm circa di altezza. Bucherellare il fondo e cuocere in bianco per circa 15 minuti.
Nel mentre, in un pentolino far sciogliere il burro con lo sciroppo d’acero, portare a leggera ebollizione e spegnere.
Pelare le mele lasciandole intere, oppure lavarle se si tiene la buccia. Con un levatorsolo togliere il torsolo lasciando le mele per intero. Tagliarle a fette sottili, tenendo la lama del coltello in posizione perpendicolare rispetto al foro lasciato dal torsolo.
Sfornare il guscio di brisé, con un pennello spennellare la base con lo sciroppo d’acero, disporre le mele a strati avendo cura di spennellare ogni strato con lo sciroppo.
Infornare per 40/45 minuti. Lasciare raffreddare e sfornare.

La petite casserole

Recettes d'une italienne à Montréal

rise of the sourdough preacher

Of homemade bread, food and other recipes / Una storia di pane fatto in casa, cibo ed altre ricette

Crumpets & co.

...pasticci culinari e non solo...

Mostracci di Elena Terenzi

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

atBB's

Under the same roof... an architect, a journalist & a little baby girl

Ostriche

Laboratorio di cucina e altre storie

cakegardenproject

cake garden and plus

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

http://www.lagreg.it/

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

lefrivolezzedisimo

cosa sarebbero la vita e la cucina senza frivolezze ...

Panelibrienuvole

Ricette, suggestioni e divagazioni

Sweetie's Home

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Arabafelice in cucina!

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

- VANIGLIA - storie di cucina

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Kitty's Kitchen

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Labna

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Anice&Cannella

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Un dejeuner de soleil

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...