Feed RSS

Peanuts chocolate cookies

Inserito il

IMG_8825_bisNon so bene come iniziare.
Dopo quasi un mese di completa assenza ovunque. Dal mio blog e dai vostri.
E mi sono pure persa il mio secondo compleanno!
Mi sento un po’ in difetto per questo periodo di stop, ma vi assicuro che in questo tempo per mille ragioni il blog è dovuto passare in secondo piano. Per fortuna tutte ragioni belle.
Mi sono laureata, con tutti gli impegni del caso: feste, lauree dei compagni di corso, feste dei compagni…
Mi sono concessa una vacanzina, un 6 giorni no-stop spartiti tra Londra ed Edimburgo: lunghe passeggiate, tante visite, profonde dormite, gustose mangiate…
Mi sono comprata la macchina, a cui è preceduto e seguito una serie di attività collaterali: visite (numerose) a concessionari, studio e confronti di tutte le alternative del caso, prove su strada e alla fine firma, ricerca dell’assicurazione migliore (accidenti quanto poco si fidano di noi patentati già da 6 anni…), pneumatici invernali…
In più mi sono trovata anche già proiettata nel mondo del lavoro: avevo già una proposta per i primi di dicembre, ma alla fine l’hanno anticipata di tre settimane e quindi è stato tutto una corsa contro il tempo…dall’ottenere tutti i documenti che mi servivano, alla firma del contratto, all’inizio di questa esperienza…
Immaginatevi queste cose tutte sovrapposte e concentrate in 2 settimane..il delirio!
Nonostante tutto però la cucina non l’ho abbandonata…ha sempre fatto da cura terapeutica ai miei umori…quindi ho già un bel po’ di cose da raccontarvi!

Ora quindi sono una nuova Anna, non più studentessa ma lavoratrice, adulta indipendente che cerca di affrontare il mondo con un sorriso…per questo blog continuerà ad esserci spazio, anche se magari passerò un po’ meno di frequente…
Il forno di casa invece di sicuro non andrà in pensione, già lo so: venerdì sera appena arrivata a casa dall’ultima giornata della mia prima settimana di lavoro, dopo essermi vestita comoda, ho messo le mani in pasta e ho sfornato questi biscotti a cui non potrete dire di no..
Li ho presi dal libro Profumo di biscotti di Vaniglia e mi sembra inutile dirvi (visto che lo saprete già tutti) che Rossella è la maga dei biscotti.
Io questi li ho semplicemente arricchiti di pepite di cioccolato, per creare quell’amabile contrasto tra cacao e arachidi..su, correte a mettere il grembiule!

P.S.: visto che ho lasciato passare così, senza fare nulla il mio secondo compleanno di blog (datato 31 ottobre) approfitterò prossimamente di festeggiare il mio non-compleanno..

P.P.S.: vi ricordate che qui vi avevo parlato di mele e della voglia di dedicare una rubrica a tema a questo incredibile frutto? Ci avevo già iniziato a lavorare..ora definisco il percorso e poi condividerò con voi le mie ricette!

IMG_8827_bis

PEANUTS CHOCOLATE COOKIES

220 gr farina 00
1 punta di coltello di bicarbonato
1 uovo
120 gr zucchero di canna
5 gr sale
110 gr burro freddo a fiocchetti
110 gr burro d’arachidi
q.b. di gocce di cioccolato fondente

In una ciotola sbattere con un cucchiaio lo zucchero con il burro, aggiungere il sale e l’uovo e continuare a mescolare. Aggiungere il burro d’arachidi, amalgamare fino a ottenere un composto omogeneo poi aggiungere la farina precedentemente mescolata con il bicarbonato.
Impastare prima con il cucchiaio poi trasferire l’impasto su un piano e lavorare con le mani fino a ottenere un impasto omogeneo. Coprire con pellicola e far riposare per almeno mezz’ora in frigorifero.

Stendere l’impasto tra due fogli di carta forno con l’aiuto di un matterello ad uno spessore di circa 3 mm, ritagliare con un tagliabiscotti dalla forma che preferite e disporre su teglie ricoperte di carta forno. Con i ritagli ottenuti rimpastate e proseguite fino a che terminate l’impasto. A piacere distribuire delle gocce di cioccolato sui biscotti e facendo una leggera pressione con il palmo della mano fare affondare le gocce nell’impasto. Porre a raffreddare in frigorifero per almeno 20 minuti.

Preriscaldare il forno a 170°.
Porre i biscotti in forno e cuocere per circa 20-22 minuti, avendo cura di invertire l’ordine delle teglie a metà cottura se cuocete più teglie per volta. Sfornare quando assumono un colore dorato.
Lasciar raffreddare e sgranocchiare.
Se conservati in una scatola di latta rimangono croccanti per più di una settimana.

Note: la seconda fase di raffreddamento fatela, è fondamentale: fa si che i biscotti mantengano la loro forma e diventino croccanti e friabili.

Annunci

»

  1. Ciao Anna mi sei mancata, ti stavo aspettando con le ricette a base di mele,
    che ci avevi promesso, ma ieri sera la mamma mi ha spiegato il motivo, COMPLIMENTI per tutti i tuoi successi LAUREA e LAVORO e in bocca al lupo. Volevo chiederti se avevi una ricetta per la tarte tatin rivista da te (magari facile)….grazie buona settimana e ancora complimenti ciao
    Mirella

    Rispondi
  2. Yeah!!! Ma allora congratulazioni!!! E che bello che tu abbia già trovato un posto…di questi tempi è davvero cosa rara!!
    In bocca al lupo per tutto, sono certa che troverai il modo di portare avanti questo spazio tutto tuo…anche perché noi ti aspettiamo! 😄
    Un abbraccio e a presto…e buonissimi questi biscotti! ☺

    Rispondi
    • Alice..vale rispondere così in ritardo?? Per fortuna che wordpress non mi ha messo un lucchetto con il timer..sarebbe stato un bel problema tornare qui..grazie per il tuo supporto..spero di riuscire presto a tornare bella attiva anche sui vostri blog..perchè è inutile negarlo..sono stata certamente impegnata (da gennaio i giorni in cui non ho fatto straordinari si contano sulle dita di una mano..senza dimenticarsi i sabati passati in ufficio)un poco pigra si, ma tutto questo (lo scrivere, lo scambiarsi idee e opinioni, leggere e vivere nei vostri racconti) mi è mancato davvero molto..e me ne sto accorgendo solo ora che fremo qui di fronte allo schermo per recuperare il tempo perso!! a presto..anzi prestissimo! un abbraccio..

      Rispondi
  3. Congratulazioni Anna 🙂 con l’augurio di prosperità per la tua vita e per il blog.
    besos
    Sally

    Rispondi
  4. Ciao cara, Spero tu abbia passato buone feste e che il tuo lavoro vada alla grande! hai finito il 2014 con tante novità e cambiamenti e spero il 2015 prosegua sempre in meglio!
    Noi qui ti aspettiamo! un abbraccio!

    Rispondi
    • Terry..che piacere leggere questo tuo pensiero..questi ultimi mesi sono stati davvero tosti..i cambiamenti sono stati davvero tanti e quasi mi sono già scordata che fino a poco fa ero una studentessa! 😉 nelle ultime settimane più passavano i giorni, poco era il tempo libero, più mi risultava difficile farmi coraggio e riprendere possesso del mio piccolo posticino qui..alla fine mi sono sentita ispirata e sono tornata in punta di piedi! spero di riuscire a tornare con maggiore frequenza..speriamo che questo periodo di sabato in ufficio e straordinari tutti i giorni finisca prima o poi!sono stata una tua lettrice silenziosa..non mi sono persa una tua ricetta..adesso poco per volta tornerò anche a commentare! 🙂 grazie ancora per il sostegno! buona settimana! baci

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

La petite casserole

Recettes d'une italienne à Montréal

rise of the sourdough preacher

Of homemade bread, food and other recipes / Una storia di pane fatto in casa, cibo ed altre ricette

Crumpets & co.

...pasticci culinari e non solo...

Mostracci di Elena Terenzi

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

atBB's

Under the same roof... an architect, a journalist & a little baby girl

Ostriche

Laboratorio di cucina e altre storie

cakegardenproject

cake garden and plus

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

http://www.lagreg.it/

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

lefrivolezzedisimo

cosa sarebbero la vita e la cucina senza frivolezze ...

Panelibrienuvole

Ricette, suggestioni e divagazioni

Sweetie's Home

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Arabafelice in cucina!

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

- VANIGLIA - storie di cucina

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Kitty's Kitchen

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Labna

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Anice&Cannella

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Un dejeuner de soleil

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: