Feed RSS

#20 Apple tart

Inserito il

Apple tart

Come ogni domenica c’è voglia di relax e riposo, c’è chi legge libri, chi va a passeggiare, chi vede gli amici, chi guarda un film, chi lavora a maglia e chi purtroppo anche di domenica deve lavorare o studiare!
Poi di domenica, in quanto domenica, i buoni propositi delle diete possono essere infranti, soprattutto se si fa qualcosa di semplice e che sia oggetto di condivisione con qualcuno!

Quindi se avete voglia di pasticciare per 20 minuti, questa crostata fa al caso vostro, visto che potete prepararla tra un capitolo e l’altro di un libro, tra il primo e il secondo tempo di un film, e certamente rende contenti anche coloro che fanno una pausa dallo studio o trovano una fetta di dolce rientrando dal lavoro.

La semplicità è evidente: un guscio di brisè che raccoglie delle semplici mele a fette! Se non avete il cardamomo o non vi piace fatene a meno o sostituitelo con cannella, se vi manca lo sciroppo d’acero usate del miele.

APPLE TART

Per la brisè:
200 gr farina
1 pizzico sale
70 gr burro
semini di 4 bacelli di cardamomo
30 gr di zucchero

Per la finitura:
25 gr burro
25 gr sciroppo d’acero
4 mele

Con un mortaio ridurre in polvere il cardamomo insieme a un cucchiaino di zucchero. In un mixer (o a mano in una ciotola) miscelare la farina, il sale, lo zucchero e lo zucchero al cardamomo. Aggiungere il burro ben freddo e azionare il mixer per una decina di secondi (a mano lavorare con i polpastrelli in modo da far assorbire il burro alla farina). Mentre il mixer è in funzione aggiungere 5-6 cucchiai di acqua ben fredda, o fino a che non si ottiene un composto che stia insieme (a mano aggiungere l’acqua e impastare, se dovesse essere ancora molto bricioloso aggiungere 1 cucchiaio di acqua per volta). Coprire con pellicola e lasciare riposare mezz’ora in frigorifero.

Preriscaldare il forno a 180°. Stendere la brisè in un disco e disporlo in una teglia da 23 cm Ø, lasciando un bordo di 2,5 cm circa di altezza. Bucherellare il fondo e cuocere in bianco per circa 15 minuti.
Nel mentre, in un pentolino far sciogliere il burro con lo sciroppo d’acero, portare a leggera ebollizione e spegnere.
Pelare le mele lasciandole intere, oppure lavarle se si tiene la buccia. Con un levatorsolo togliere il torsolo lasciando le mele per intero. Tagliarle a fette sottili, tenendo la lama del coltello in posizione perpendicolare rispetto al foro lasciato dal torsolo.
Sfornare il guscio di brisé, con un pennello spennellare la base con lo sciroppo d’acero, disporre le mele a strati avendo cura di spennellare ogni strato con lo sciroppo.
Infornare per 40/45 minuti. Lasciare raffreddare e sfornare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

La petite casserole

Recettes d'une italienne à Montréal

rise of the sourdough preacher

Of homemade bread, food and other recipes / Una storia di pane fatto in casa, cibo ed altre ricette

Crumpets & co.

...pasticci culinari e non solo...

Mostracci di Elena Terenzi

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

atBB's

Under the same roof... an architect, a journalist & a little baby girl

Ostriche

Laboratorio di cucina e altre storie

cakegardenproject

cake garden and plus

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

http://www.lagreg.it/

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

lefrivolezzedisimo

cosa sarebbero la vita e la cucina senza frivolezze ...

Panelibrienuvole

Ricette, suggestioni e divagazioni

Sweetie's Home

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Arabafelice in cucina!

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

- VANIGLIA - storie di cucina

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Kitty's Kitchen

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Labna

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Anice&Cannella

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Un dejeuner de soleil

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: