Feed RSS

Archivi tag: zucchine

# 72 Zuccake al cioccolato – Dairy free

Inserito il

zuccake al cioccolato

Partiamo dal nome. Sono sicura che se nel nome di questa ricetta avessi scritto per esteso l’ingrediente principale molti avrebbero storto il naso. Quindi sto cercando di incuriosirvi e stupirvi un pò.

Si tratta di una torta sooooooffice, sofficissima a cui ho voluto dare un tocco più chic con questa glassatura al cioccolato fondente. Anche perchè il cioccolato fondente si sa che fa bene e non fa “ingrassare” come molti pensano quindi era l’ideale per rendere un pò più regale questa torta povera.
E non fatevi nemmeno ingannare dal fatto che sia senza latticini, perché non li rimpiangerete per nulla.
Insomma queste zucchine fanno miracoli…ebbene vi ho svelato il segreto!
Non posso altro che dirvi “provare per credere”, sono sicura che poi tornerete qui a darmi ragione!

La ricetta arriva da Nigella, ma ho apportate delle piccole modifiche tra le quali ho aumentato le zucchine e ridotto l’olio. La glassa invece è una mia aggiunta, fatta con latte di soya, non sentirete la differenza di quella fatta con la panna!

zuccake al cioccolato

ZUCCAKE AL CIOCCOLATO

300 gr zucchine
2 uova
150 gr zucchero di canna
90 gr di olio di semi di mais
225 gr farina
8 gr di lievito in polvere (1/2 bustina)
1/2 cucc.no di bicarbonato

215 gr cioccolato fondente (io al 60%)
120 gr di latte di soya

Preriscaldare il forno a 180°. Foderare una teglia da cake con carta forno.
Grattugiare le zucchine a mano, usando una grattugia che abbia i fori grandi. Metterle in un colino, appoggiarvi un peso sopra e lasciare colare l’acqua in eccesso.
Montare con le fruste le uova con lo zucchero fino a che risultino ben gonfie. Aggiungere l’olio e continuare a montare. Aggiungere la farina setacciata con il lievito e il bicarbonato, amalgamare. Con l’aiuto di un cucchiaio incorporare le zucchine, quando l’impasto è omogeneo versare nella tortiera e cuocere per circa 40/45 minuti, fare la prova dello stecchino.

Cotto il cake sfornarlo e lasciarlo raffreddare.

Per la glassa in un pentolino portare a ebollizione il latte di soya. Nel frattempo sciogliere il cioccolato leggermente nel microonde. Versare il latte di soya sul cioccolato e mescolare fino a ottenere una glassa liscia e lucida.
Con l’aiuto di una spatola coprire il cake con la glassa. In questa fase non ci sono regole, ognuno dia sfogo alla propria creatività!

Servire e stupire i commensali!

Pizza bianca integrale con zucchine e pomodorini

Inserito il

Pizza bianca integrale con zucchine e pomodorini

Nella speranza che il tempo migliori e la primavera si faccia avanti vi propongo oggi questa gustosa pizza/focaccia per niente impegnativa.
É perfetta per una serata divano+film/partita perchè non servono coltelli e forchette, oppure da portare al posto del pane in un pic-nic domenicale ( sole+amici+picnic+pizza= 🙂 ).

L’impegno è davvero minimo, non bisogna impastare nè sporcare mille vettovaglie, l’unica cosa da tenere in considerazione sono i tempi!! Se la volete per pranzo dovete portarvi avanti la sera prima, ma se la preparate per cena basta iniziare all’orario di pranzo e i tempi sono perfetti! La ricetta è nata vedendo l’esecuzione della focaccia integrale di Gabriele Bonci, ho infatti mantenuto il rapporto farina-acqua e farina-lievito. Ho modificato le farine e ne ho fatto una pizza!

Vi consiglio davvero davvero di provarla, è super-semplice e la soddisfazione che proverete dandole un morso vi convincerà a farla di nuovo!

PIZZA BIANCA INTEGRALE CON ZUCCHINE E POMODORINI

100 gr farina 0
300 gr farina integrale
200 gr semola di grano duro
400 gr acqua
4 gr lievito di birra secco
1 cucchiaino di malto d’orzo (o miele)
1 cucchiaio raso di sale

2 zucchine, tagliate a fette per il lungo e grigliate leggermente
2 manciate di pomodorini ciliegina
q.b. formaggella morbida, pecorino morbido (o altro formaggio a piacere)
prosciutto crudo

In una ciotola miscelare le farina e il lievito. Sciogliere nell’acqua il malto d’orzo. Versare l’acqua sulle farine mescolando con un cucchiaio, fino a che non avranno assorbito tutta l’acqua. Aggiungere il sale e mescolare ancora. Versare l’impasto in una ciotola ben unta, coprire con una pellicola e lasciare  lievitare per 4 o 5 ore a temperatura ambiente.

Preparare due teglie ben unte di olio (io ho usato una tonda da 30 cm Ø e una rettangolare da 30×40 cm circa), suddividere l’impasto in misura proporzionale alle dimensioni delle teglie e adagiarvi l’impasto. Utilizzando le dite delle mani (unte di olio) stendere l’impasto su tutta la superficie della teglia. Lasciare lievitare nel vano del forno chiuso per circa 1 o 2 ore.

Togliere le teglie dal forno e preriscaldarlo a 230° .
Lavare i pomodorini e tagliarli a metà. Tagliare il formaggio a dadini. Distribuire i formaggi sulla superficie, proseguire con le zucchine e i pomodorini. Salare leggermente il tutto, versare un filo di olio e infornare nella parte bassa del forno per circa 10/15 minuti. Passato questo tempo spostare la pizza nella parte alta del forno per altri 10 minuti.
Verificare la cottura della base, se colorata sfornare.
Tagliare e servire calda con del crudo appena affettato, oppure far raffreddare, tagliare e portare con se per un pic-nic!

Note: se volete è possibile preparare l’impasto la sera prima e lasciarlo lievita tutta notte in frigorifero. La mattina dopo lo si distribuisce nelle teglie, lo si lascia lievitare e si cuoce come da indicazioni sopra!

rise of the sourdough preacher

Of homemade bread, food and other recipes / Una storia di pane fatto in casa, cibo ed altre ricette

Crumpets & co.

...pasticci culinari e non solo...

Mostracci di Elena Terenzi

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

atBB's

Under the same roof... an architect, a journalist & a little baby girl

Ostriche

Laboratorio di cucina e altre storie

Con Un Poco Di Zucchero

Food Blog since 2008

La Greg

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

lefrivolezzedisimo

cosa sarebbero la vita e la cucina senza frivolezze ...

https://www.sweetie-home.it/

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Arabafelice in cucina!

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Kitty'sKitchen

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Labna

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Anice e Cannella

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Un déjeuner de soleil

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Call me cupcake

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...