Feed RSS

Archivi tag: uva

# 91 Ciambella allo yogurt greco e sciroppo d’uva

Inserito il

Ciambella allo yogurt greco e sciroppo d'uva

Come tante ricette anche questa ha la sua storia. Questa volta si parte da un ingrediente: l’uva americana.
Una mia amica era venuta a trovarmi per un caffè e qualche ciacola, lei è una tipa che non riesce mai ad arrivare a mani vuote e si è presentata con dei bei grappoloni di uva profumata delle viti di sua zia. Poi la battuta: “…magari riesci a usarla in qualche dolce!” e già qui avrete capito come è andata a finire.
Il mio primo pensiero è stata la schiacciata all’uva, ma poi un libro mi ha chiamata e non ho potuto sottrarmi alla sua insistenza. Da maggio campeggia sulla mia mensola Stagioni di Donna Hay. Molto spesso lo prendo lo sfoglio, casco nelle immagini e nelle atmosfere, ma ogni volta o mi manca questo o mi manca quello e lo ripongo sullo scaffale. Ma insieme all’uva è arrivato il giorno in cui sperimentare la prima ricetta di questo fantastico libro!

Rispetto all’originale ho ridotto le dosi, aggiunto il lievito e trasformato uno sciroppo di frutto della passione in sciroppo d’uva!
La consistenza di questo dolce è molto particolare, compatto ma allo stesso tempo molto interessante! Io vi consiglio di fare una dose doppia di sciroppo in modo che metà la usate per impregnare la ciambella e metà la usate da versare direttamente su ogni singola fetta!

TORTA ALLO YOGURT GRECO CON SCIROPPO D’UVA

100 gr burro morbido
140 gr zucchero
vaniglia (estratto o bacca)
2 uova
180 gr yogurt greco
200 gr farina
1/2 bustina di lievito

200 gr di succo d’uva (ottenuto passando al passaverdure gli acini lavati e asciugati)
100 gr acqua
75 gr zucchero

Preriscaldare il forno a 160° e imburrare e infarinare uno stampo a ciambella.
Montare con le fruste il burro morbido e lo zucchero, aggiungere la vaniglia e continuare a montare fino a che non risulti spumoso. Aggiungere un uovo per volta, sempre sbattendo e poi aggiungere lo yogurt. Aggiungere la farina setacciata con il lievito e incorporare delicatamente con un cucchiaio.
Versare l’impasto nello stampo e livellare.
Infornare e cuocere per circa 35/40 minuti o fino a che uno stecchino non ne uscirà pulito.

Nel frattempo mescolare il succo, l’acque e lo zucchero in un pentolino e porre sul fuoco. Portare a leggera ebollizione e far cuocere per circa 10 minuti. Spegnere e tenere da parte.

Una volta cotto il dolce sfornarlo, lasciare riposare 5 minuti e poi togliere dallo stampo. Praticare qualche foro sulla superficie con uno stuzzicadenti e spennellare poco per volta con lo sciroppo d’uva fino a che non verrà utilizzato tutto.

rise of the sourdough preacher

Of homemade bread, food and other recipes / Una storia di pane fatto in casa, cibo ed altre ricette

Crumpets & co.

...pasticci culinari e non solo...

Mostracci di Elena Terenzi

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

atBB's

Under the same roof... an architect, a journalist & a little baby girl

Ostriche

Laboratorio di cucina e altre storie

Con Un Poco Di Zucchero

Food Blog since 2008

La Greg

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

lefrivolezzedisimo

cosa sarebbero la vita e la cucina senza frivolezze ...

https://www.sweetie-home.it/

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Arabafelice in cucina!

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Kitty'sKitchen

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Labna

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Anice e Cannella

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Un déjeuner de soleil

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Call me cupcake

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...