Feed RSS

Archivi tag: torta di mele

#18 Torta mele e lavanda

Inserito il

Torta mele e lavanda

La torta di mele. Il solo nome è una garanzia. Ognuno ha la sua versione preferita, ma qualunque ricetta ha una sua identità e un suo fascino. Credo di non aver mai assaggiato una torta di mele che non fosse buona. Sarà la magia della mela che con la sua dolce asprezza dona un inconfondibile profumo e sapore a ogni singola fetta!

Capita a volte di avere voglia, ma proprio voglia di torta di mele!
Questa ricetta, data la sua semplicità, farà al caso vostro. Super leggera, super morbida e si presta per essere personalizzata di volta in volta!
L’idea l’ho presa da qui: niente burro ma olio, niente latte ma the! Niente di più geniale!
Ho apportato delle modifiche per le dosi di farina e zucchero e ho sostituito il the con un infuso fatto semplicemente con acqua e fiori secchi di lavanda. Potete usare un the al gelsomino (come prevede l’originale) per dargli una nota orientale, un chai per dargli una nota speziata, un the bianco e diventerà più amabile, oppure della fresca spremuta di arancia e limone per renderlo agrumato!

Buona sfornata!

P.S. Penso che d’ora in avanti posterò anche qualche ricetta salata. Di pani, torte salate e focacce mi capita di sfornarne, e forse sono necessari per bilanciare un pò di tutta questa dolcezza!

TORTA MELE E LAVANDA

2 uova
120 gr zucchero
180 gr farina
1 bustina di lievito
50 ml olio di semi
100 ml acqua bollente
1 cucchiaino di fiori di lavanda secchi (o 2 di the sfuso)
3 mele (quelle che preferite, io ho usato delle golden)

Preriscaldare il forno a 180° e foderare di carta forno una teglia da 20 cm Ø dai bordi alti.
Mettere la lavanda (o il the) in infusione nell’acqua bollente. Montare lo zucchero e le uova finchè non risultano ben montate. Aggiungere quindi l’olio, l’infuso (io ho lasciato anche i fiori) e la farina con il lievito setacciata. Sbucciare le mele. Tagliare a dadini 2 di queste e amalgamarle all’impasto. Versare il composto nella tortiera. Tagliare a fettine sottili l’ultima mela e disporle sulla superficie, spolverare con qualche fiore secco di lavanda e infornare.
Cuocere per circa 40 minuti, sfornare solo dopo aver fatto la prova dello stecchino.

Torta mele e lavanda

Note: l’unico ulteriore consiglio che vi voglio dare riguarda il tempo di infusione. Se usate un the verde rispettate rigorosamente i tempi indicati, se no otterrete un the molto amaro. Gli infusi di frutta hanno invece sempre bisogno di molto tempo, quindi non affrettatevi a filtrarli prima del dovuto, ne perderete in aroma della torta.

rise of the sourdough preacher

Of homemade bread, food and other recipes / Una storia di pane fatto in casa, cibo ed altre ricette

Crumpets & co.

...pasticci culinari e non solo...

Mostracci di Elena Terenzi

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

atBB's

Under the same roof... an architect, a journalist & a little baby girl

Ostriche

Laboratorio di cucina e altre storie

Con Un Poco Di Zucchero

Food Blog since 2008

La Greg

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

lefrivolezzedisimo

cosa sarebbero la vita e la cucina senza frivolezze ...

https://www.sweetie-home.it/

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Arabafelice in cucina!

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Kitty'sKitchen

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Labna

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Anice e Cannella

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Un déjeuner de soleil

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Call me cupcake

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...