Feed RSS

Archivi tag: pere

Pere sciroppate al vino e spezie

Inserito il

pesche sciroppate e speziate al vino

Sto iniziando a rendermi conto che mi piace da matti invasare. Trasformare la frutta fresca che in poco deperisce in un prodotto che duri un anno intero.
Mi dà grandissima soddisfazione alla fine della preparazione poter disporre questi barattoloni sui ripiani della dispensa e sapere che ogni qual volta io abbia voglia di pesche o pere o altro possa soddisfare il desiderio!

Visto che anche l’anno scorso, ancora prima di aprire il blog, ad agosto mi ero dedicata alla pera sciroppata, ho voluto bissare  variando un pò i sapori. Pensando all’autunno e ai suoi profumi non potevo non pensare alle pere al vino rosso, che già da sole possono risolvervi il dolce o sono un bel dono per ringraziare di un invito.
Io avevo circa 4 kg di perine coscia, la metà le ho fatte al naturale, con un semplice sciroppo di acqua zucchero e vaniglia, le altre le ho fatte secondo le dosi qui sotto.
Per quelle al naturale calcolate circa 300 gr zucchero e 600 gr di acqua, per il procedimento seguite le indicazioni date sotto.

PERE SCIROPPATE AL VINO E SPEZIE

2 kg di perine coscia, mature ma sode
200 gr zucchero
300 gr di vino rosso passito (io ho usato un veronese)
8 chiodi di garofano
1 stecca di cannella

In una pentola portare a ebollizione lo zucchero con 400 ml di acqua creando così uno sciroppo. Quando lo zucchero si è sciolto spegnere.
Pelare le pere, eliminare il picciolo, tagliarle a metà e con un coltellino rimuovere la parte centrale dei semini. Preparare 4 vasoni con l’apertura abbastanza grande ben lavati e asciugati. Disporre le pere cercando di metterne per ogni vaso il maggior numero possibile. Inserire in ogni vaso 2 chiodi di garofano e un pezzo di cannella.
Aggiungere allo sciroppo il vino e mescolare. Con l’aiuto di un mestolo riempire i barattoli quasi fino all’orlo.
Chiudere molto bene i vasi con i relativi tappi.
Disporre i vasi in una pentola capiente e dai bordi alti avvolti in panni di cotone. Ricoprire completamente i barattoli di acqua fredda e accendere la fiamma. Da quando l’acqua inizia a bollire calcolare circa 30/35 minuti. Spegnere la fiamma e lasciare raffreddare i barattoli nell’acqua di sterilizzazione.
Verificare che tutti i vasi abbiano fatto il sottovuoto, eventualmente procedere con un’ulteriore sterilizzazione oppure conservare in frigorifero e consumare nel giro di qualche giorno.

pesche sciroppate e speziate al vino

#34 Tatin al cacao e pere profumata allo zenzero

Inserito il

Tatin cacao pere e zenzero

Come promesso un’altra torta di pere, poi giuro che non ne vedrete più per un pò!
La foto non è delle migliori e la torta non è delle più stupende, ma quando faccio la tatin o mi esce bella oppure è tutta bruttina. Poi mi è pure rimasto attaccato del caramello alla teglia e quindi per non privare le nostre papille gustative anche di quella zucchero l’ho staccato e  distribuito sulle pere. Lo potete vedere dalla foto di come il caramello era disomogeneo, ma dopo un’oretta si era già sciolto, e quindi appariva un pò più carina.

Ma quello che conta è il sapore, no?? La ricetta è una mia reinterpretazione di una classica versione di tatin alle mele, a cui ho sostituito le pere, aggiunto cacao alla frolla e un pizzico di sapore al caramello attraverso lo zenzero fresco.

TATIN AL CACAO E PERE PROFUMATA ALLO ZENZERO

200 gr farina
40 gr cacao
100 gr zucchero
120 gr burro
1 uovo
4 pere

Per il caramello:
220 gr zucchero
70 gr burro
1/2 cucchiaino da caffè di zenzero fresco grattuggiato

Preparare la frolla. Mescolare la farina, il cacao e lo zucchero; aggiungere il burro e amalgamarlo alle polveri lavorandolo velocemente con i polpastrelli o azionare il mixer. Aggiungere l’uovo e amalgamare tutto. Lasciar riposare per un’oretta in frigorifero.
Preriscaldare il forno a 190°.
Stendere la frolla in un disco appena più largo di una teglia di 24 cm Ø, tenere da parte. In un pentolino dal fondo spesso far caramellare il burro con lo zucchero. Deve diventare caramello vero e proprio, di un bel colore ambrato.
Nel frattempo pulire le pere e tagliarle in 4, tenendo controllato il caramello.
Quando il caramello è pronto aggiungervi lo zenzero fresco tritato e versarlo in una teglia da 24 cm Ø, disporre le pere sopra il caramello, in modo che il lato esterno dello spicchio sia rivolto verso l’alto. Se rimangono ancora molti spazi aggiungere una pera in più.
Coprire le pere con la frolla, cercando di ripiegare sotto il bordo della frolla.
Infornare a per circa 35 minuti.
Togliere la teglia dal forno, aspettare circa 2 minuti e ribaltare la teglia sul piatto di portata.
Questa operazione è delicata perchè si rischia di scottarsi con il caramello che fuoriesce dalla teglia. Prestare attenzione.
Lasciare raffreddare e servire.

Note: L’eventuale caramello rimasto sulla teglia potete toglierlo (scaldando la teglia appena appena sulla fiamma del fornello) e distribuirlo sulle pere, con l’umidità della pera andrà a sciogliersi.

#33 Torta pere e cioccolato bianco

Inserito il

Torta pere e cioccolato bianco

Pere. Non avete più voglia di vederle in giro immagino.
Ma se ne avete in giro alcune, deliziose, che stanno maturando un pò troppo e avete anche bisogno di pensare a un dolce non potete non utilizzarle. Anche il cioccolato bianco è stato inserito per necessità di finire un pò di ganache al cioccolato bianco. Anche perchè non è detto che la pera si sposi solo con il cioccolato fondente.
Così ho aggiustato le dosi di una classica torta di mele, ho deciso di non mettere burro, anche perchè c’era già il burro di cacao e di infornare in men che non si dica.
Del cioccolato bianco si sente un leggero aroma gradevole, ma non è preponderante. E con la pera direi che ci sta.
Questa è la torta da fare a fette per la colazione.

Anche la prossima ricetta avrà protagonista la pera. Sono stufa anche io di pere, ma dovevo farle sparire.
E poi fino a che questa maledetta primavera non si fa viva anche qui al nord io sono ancora alla ricerca di cibo caldo e confortante.
Non voglio più la pioggia, non voglio più nuvolo! Voglio il sole. Punto.

TORTA PERE E CIOCCOLATO BIANCO

200 gr farina
1 uovo
75 gr zucchero canna + 4 cucchiaini
80 gr latte
110 gr cioccolato bianco
8 gr levito
2 pere

Preriscaldare il forno a 180° ventilato.
Sciogliere a bagnomaria o in microonde il cioccolato con il latte. Nel mentre montare l’uovo con i 75 gr di zucchero di canna. Incorporare poi la farina con il lievito e un pizzico di sale e aggiungere il cioccolato sciolto per ammorbidire il composto.
Imburrare e infarinare (o foderare con carta forno) una teglia da 20 cm Ø. Versare il composto, spelare e tagliare le pere a fettine sottili e inserirle nell’impasto.
Spolverare con i cucchiaini di zucchero e infornare per circa 20/25 minuti.

Torta pere e cioccolato bianco

Stavo dimenticandomi di dirvi che ho avuto la piacevole sorpresa di vincere il contest “Meraviglia di Primavera” indetto da Lilla e Sally con la ricetta delle crostatine pistacchio fragole e rosa.
Ringrazio ancora molto Lilla e Sally che hanno avuto questa bella idea, che ha dato sfogo alla fantasia di molte altre “amanti della primavera” come me! Qui trovate l’elenco delle altre ricetta che hanno partecipato!

Scones speziati alle pere e avena

Inserito il

Scones speziati alle pere e avena

Spero che non mi maledirete se vi propongo ancora un dolce da colazione! Che ci posso fare se la vita di universitaria mi lascia a casa alcune mattine e la colazione è il mio pasto preferito se corredato da qualche dolcettino perfetto per l’occasione??
Poco importa se mi devo alzare, pesare gli ingredienti, impastare, formare, cuocere e aspettare fino a che il tutto sia pronto se si tratta di scones. Li ho conosciuti in rete tempo fa, tramite Anice&Cannella, ho iniziato a farli e non ho smesso più! Li facevo anche quando vivevo in Inghilterra per l’erasmus, e li preferivo a quelli che si trovavano in giro!
Ma per la ricetta base, che ha fatto scattare il mio innamoramento, dovrete aspettare che li faccia prossimamente, ora provate questa alternativa molto gustosa!

La ricetta arriva da questo blog, scoperto da poco, ma molto stimolante. Vi avevo già accennato del mio interesse per i dolci americani in genere, ma questa volta ho preso una ricetta inglese realizzata da un’americana! É questo il bello della condivisione delle ricette: le persone “rubano” ricette tradizionali e le reinterpretano secondo le loro preferenze e influenze culturali!

Scones speziati alle pere e avena

Alla ricetta originale ho applicato le conversioni dei pesi e in più ho cambiato qualcosina strada facendo.

SCONES SPEZIATI ALLE PERE E AVENA

250 gr farina (circa, partire da 220 gr e al bisogno aggiungere)
180 ml avena (misuratela in una brocca graduata)
60 gr zucchero canna
1 cucchiaio raso di lievito
1/2 cucchiaino bicarbonato
1 cucchiaino cannella
1/2 cucchiaino noce moscata
1/4 cucchiaino zenzero
pizzico di sale
75 gr burro freddo
1 pera
125 gr yogurt
1 uovo

Preriscaldare il forno a 200°.
Mescolare farina, avena, zucchero, lievito, bicarbonato, sale e spezie. Aggiungere il burro a pezzettini e lavorarlo con i polpastrelli come se fosse una frolla. Aggiungere la pera tagliata a dadini. Mescolare i liquidi e aggiungerli all’impasto. Impastare fino a che non stia tutto insieme. Aggiungere farina al bisogno (dipende dalla succosità della pera), l’impasto non deve essere troppo asciutto.

Con le mani formare un cerchio di 1,5/2 cm di altezza. Tagliarlo in 8 spicchi e poi disporli distanziati su una teglia ricoperta di carta forno. Cuocere per circa 15 minuti.
Servire caldi, a piacere spalmare di burro e miele.

Scones speziati alle pere e avena

Crumble al profumo di zafferano

Inserito il

Crumble al profumo di zafferano

Questo è perfetto per le serate da divano, film e copertina! Preparatevene delle porzioni abbondanti e poi mangiatelo per cena! Soddisfazione garantita!!
Il crumble è uno di quei dolci che ti fanno sentire in pace con il mondo quando li mangi: la frutta con i suoi succhi squisiti è coperta da una crosticina super friabile che bilancia il tutto!

Se non vi piace lo zafferano sostituitelo con cannella o altra spezia a piacere. Io allo zafferano non ho saputo resistere: la combinazione con le pere la trovo deliziosa!!

CRUMBLE AL PROFUMO DI ZAFFERANO

Per la frutta:
3 mele
4 pere
4 cucchiai zucchero di canna
1 bustina di zafferano

Per il crumble:
160 gr farina
40 gr avena
pizzico di sale
100 gr burro
60 gr zucchero canna

Preriscaldare il forno a 200°.
Pulire la frutta e tagliarla a dadi. Mescolarla insieme allo zucchero e allo zafferano in una ciotola e lasciare riposare. In un’altra ciotola mettere gli altri ingredienti e con la punta dei polpastrelli lavorare come se fosse una frolla.
Distribuire la frutta in 4 cocottine grandi o 6 normali o in una pirofila unica, imburrate. Sbriciolare uniformemente l’impasto sulla frutta. Infornare per 40/45 minuti, o fino a quando risulta dorata.
Servire tiepido accompagnato da gelato o yogurt.

rise of the sourdough preacher

Of homemade bread, food and other recipes / Una storia di pane fatto in casa, cibo ed altre ricette

Crumpets & co.

...pasticci culinari e non solo...

Mostracci di Elena Terenzi

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

atBB's

Under the same roof... an architect, a journalist & a little baby girl

Ostriche

Laboratorio di cucina e altre storie

Con Un Poco Di Zucchero

Food Blog since 2008

La Greg

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

lefrivolezzedisimo

cosa sarebbero la vita e la cucina senza frivolezze ...

https://www.sweetie-home.it/

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Arabafelice in cucina!

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Kitty'sKitchen

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Labna

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Anice e Cannella

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Un déjeuner de soleil

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Call me cupcake

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...