Feed RSS

Archivi tag: miele

Cuori di ricotta

Inserito il

Cuori di ricotta

14 Febbraio, S. Valentino.

S. Valentino, la festa degli innamorati, è il giorno dell’anno in cui le vetrine di tutti i negozi si tingono di cuori e di rosso e in cui tutti sembrano più innamorati che mai! Sarà necessaria una data sul calendario per festeggiare l’amore??
Per quanto mi riguarda l’amore dovrebbe essere festeggiato tutti i giorni con piccole attenzioni, pensieri e parole.
Perché forse celebrare il proprio amore quotidianamente è il modo migliore per dimostrare davvero il proprio sentimento..

Ora passiamo ai fatti…ammetto che mi faccio un poco influenzare da questo clima, ma solo perchè l’occasione si presta a farmi infornare qualcosa!!

Quest’anno visto che siamo a inizio quaresima ho creato qualcosa di molto poco peccaminoso…ho usato ricotta, farina, miele e frutta a guscio (e un poco di cioccolato) e ne è uscito un biscottino rustico perfetto per l’inzuppo!

Buoni pasticci in cucina…
…e auguri a tutti le Valentina e i Valentino!

CUORI DI RICOTTA (SENZA UOVA)

Per l’impasto chiaro:
100 gr farina
50 gr farina di mandorle
75 gr ricotta
40 gr miele
20 gr zucchero
la punta di un cucchiaino di lievito

Per l’impasto scuro:
100 gr farina
50 gr farina di nocciole
75 gr ricotta
40 gr miele
20 gr zucchero
la punta di un cucchiaino di lievito
40 gr cioccolato fondente

Preparare l’impasto chiaro. Versare tutti gli ingredienti nel mixer e frullare fino a che non si ottiene un composto omogeneo.
Preparare l’impasto scuro. Grattugiare il cioccolato nel mixer. Aggiungere tutti gli altri ingredienti e frullare.
Lasciare riposare gli impasti in frigorifero per una mezz’oretta.
Preriscaldare il forno a 180° in modalità ventilato.
Stendere i due impasti e con dei taglia biscotti a forma di cuore di dimensioni diverse ritagliare dei cuori cavi, disporre l’interno dei cuori nelle “cornici” alternando chiaro scuro. Spennellare con un goccio di latte.
Infornare per 15 minuti, o fino a che risultano essere croccanti.

Cuori di ricotta

Cuori di ricotta

Note: il miele che ho usato è miele d’acacia. Se l’impasto vi sembra troppo umido non temete, è facilissimo da stendere se infarinate bene il matterello e la superficie del piano. Per quanto riguarda la cottura vi consiglio di cuocerli fino a che risultino croccanti, se no hanno una consistenza gommosa!

Rosette integrali al miele

Inserito il

Rosette integrali al miele

Questi biscotti più che biscotti sono dei dolcetti..morbidi e quasi “frittellosi”! Sarà che ci avviciniamo a carnevale e la mia bocca non vede l’ora di incontrare una frittella! Ma questi sono solo biscottini all’olio e non sono nemmeno così peccaminosi.

L’idea era quella di fare qualcosa di diverso dal solito biscottino secco e grazie allo yogurt e al miele credo di essere arrivata a un buon compromesso. L’uso della bocchetta a stella poi li ha resi anche piuttosto carini.

ROSETTE INTEGRALI AL MIELE
90 gr farina farro
90 gr farina kamut integrale
50 gr zucchero canna
2 cucchiai miele
4 cucchiai olio
1 uovo
1 pizzico sale
1/2 cucchiaino di lievito
q.b. yogurt

Preriscaldare il forno a 180°.
Miscelare le polveri, aggiungere l’olio, il miele l’uovo e mescolare con un cucchiaio. Aggiungere  tanto yogurt da fargli assumere la consistenza di una frolla molto morbida. Riempire una sac a poche con bocchetta a stella con il composto. Fare delle roselline su teglie ricoperte di carta forno, spolverare con un pizzico di zucchero di canna ciascuna rosellina e infornare per 15/20 minuti.

Note: le farine sono ovviamente sostituibili con quello che avete a disposizione. Se volete un sapore più marcato di miele aumentatene la dose e riducete di conseguenza lo zucchero.

Banana and cinnamon muffin

Inserito il

Banana cinnamon muffin

Anche questa settimana sono di corsa, quindi passo per salutare e lasciare questa ricetta sfornata in poco più di mezz’ora!
L’unico momento della giornata a cui non si rinuncia nemmeno quando si ha poco tempo è la colazione, ed è proprio a questo istante a cui dedico questi muffin!
Un muffin risveglia dolcemente anche l’umore più lunatico: sarà la carta colorata che lo avvolge o forse sarà la sua semplice bontà! Sta di fatto che fa sembrare la giornata più facile da affrontare, soprattutto se ne si porta uno con sè per i momenti di sconforto!

La ricetta è semplice semplice e permette di utilizzare quelle banane che nessuno ha più il coraggio di mangiare! Ammetto di non amare particolarmente questo frutto (sopprattutto se troppo maturo), ma ben si presta per questo dolcetto.
Lo spunto arriva da una ricetta di Nigella Lawson, da cui ho preso quasi fedelmente la ricetta base dei muffin, ho aggiunto in superficie un crumble inventato al momento, per dare  un pò di croccantezza!

Buon risveglio…e buona colazione a tutti!

BANANA AND CINNAMON MUFFIN

Per la base:
150 gr farina
2 cucchiaini rasi di lievito
1 cucchiaino di cannella
1 pizzico di sale
2 banane mature
60 gr di miele d’acacia
30 gr burro
1/2 cucchiaino estratto di vaniglia

Per il crumble:
3 cucchiai di farina
1 cucchiaio di fiocchi di avena
2 cucchiai di zucchero di canna
2 cucchiai di farina di nocciole
30 gr burro

Preriscaldare il forno a 190°. Rivestire una teglia da muffin con pirottini di carta.
In un pentolino fondere il miele con il burro e la vaniglia, togliere dal fuoco. Fare il crumble, mescolando tutti insieme gli ingredienti, impastando con i polpastrelli fino a ottenere un composto omogeneo, mettere in frigo.
Spelare le banane, schiacciarle con una forchetta, versarvi sopra il burro e il miele e amalgamare.
Versare il composto di banane sulle polveri e mescolare con un cucchiaio il meno possibile, solo fino a che sia amalgamato.
Suddividere il composto in 8 pirottini, poi sbriciolare con le mani su ciascun muffin il crumble.
Infornare e cuocere per 20 circa minuti.

Note: io ho fatto 8 muffin, ho usato dei pirottini piuttosto grandi, perchè per la mia colazione ci vuole qualcosa di sostanzioso, ma se ne possono fare anche 10 o 12. Avendo poco burro è una ricetta che si presta anche per gli intolleranti ai latticini: sostituite il burro dell’impasto con 2 cucchiai di olio, tralasciate il crumble e distribuite sulla superficie qualche fiocco d’avena, un pò di granella di nocciole e un cincio di zucchero di canna!

Banana and cinnamon muffin

Banana and cinnamon muffin

6# Spicy pumpkin pie

Inserito il

Finalmente sono riuscita ad esaudire il mio desiderio di realizzare questa pie!
Le zucche in questo periodo sono deliziose ed ho avuto la fortuna di trovarle biologiche e locali.
La curiosità per questa torta nasce dall’amore che provo nei confronti della zucca, dalla semplicità nell’esecuzione della ricetta e dal fatto che è un classico del repertorio americano…non può non uscire qualcosa di speciale!

Di ricette ne ho lette e fatte passare tante..alla fine mi sono fatta una mia idea e una mia versione!
Diciamo che come tutte le pie è un tipo di dolce che punta tutto alla bontà e al gusto del ripieno, essendo il guscio fatto di brisè che di per sè sa di poco (e proprio per questo ben si presta a questo tipo di preparazioni). La polpa di zucca arricchita dal miele e l’aroma della  cannella e dei chiodi di garofano richiama il sapore della castagna. Accompagnata da una cucchiaiata di panna montata esaudirà pienamente le vostre aspettative.

Una crostata dal profumo e sapore d’autunno, meglio se mangiata davanti a un camino acceso e in buona compagnia.

SPICY PUMPKIN PIE

Pasta brisè:
250 gr farina
80 gr burro
70 gr acqua fredda
1 pizzico di sale
1 cucchiaio zucchero
1 cucchiaino estratto di vaniglia

Ripieno:
500 gr zucca pulita (una zucca che non faccia troppa acqua)
125 gr panna fresca
100 gr miele
2 uova
1/2 cucchiaino cannella
1/2 cucchiaino chiodi di garofano macinati

In un mixer frullare velocemente la farina con lo zucchero, il sale la vaniglia e il burro. Aggiungere piano piano l’acqua fredda fino a che la brisè abbia la consistenza giusta. Coprire con una pellicola e lasciar riposare in frigorifero per 30 minuti.
Preriscaldare il forno a 180°. Imburrare e infarinare una teglia da crostate, stendere la brisè, foderare la teglia e coprire con un foglio di carta forno che verrà riempito con dei fagioli secchi per la cottura in bianco. Cuocere 20 minuti.
Nel frattempo tagliare la zucca a pezzi. Cuocerla a microonde per 8/10 minuti, fino a che non sia morbidissima. Frullarla nel mixer. Aggiungere il miele e la panna e frullare, aggiungere poi le uova e le spezie e frullare di nuovo. Versare la crema nel guscio di brisè e cuocere per 45 minuti.
Lasciar raffreddare e servire con panna fresca.

Note: se non vi piace il sapore del miele usatelo d’acacia, ha un sapore neutro che non si sentirà. Per le spezie invece potete variarle a vostra scelta.

rise of the sourdough preacher

Of homemade bread, food and other recipes / Una storia di pane fatto in casa, cibo ed altre ricette

Crumpets & co.

...pasticci culinari e non solo...

Mostracci di Elena Terenzi

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

atBB's

Under the same roof... an architect, a journalist & a little baby girl

Ostriche

Laboratorio di cucina e altre storie

Con Un Poco Di Zucchero

Food Blog since 2008

La Greg

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

lefrivolezzedisimo

cosa sarebbero la vita e la cucina senza frivolezze ...

https://www.sweetie-home.it/

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Arabafelice in cucina!

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Kitty'sKitchen

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Labna

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Anice e Cannella

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Un déjeuner de soleil

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Call me cupcake

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...