Feed RSS

Archivi tag: lml

Ciabatte all’olio – LML

Inserito il

Ciabatta mista all'olio

Un bel pane oggi, per chi non riesce a rinunciare a farselo da sè e non esita ad accendere il forno anche in giornate calorose (qui al nord il forno si accende più che volentieri con questo clima frescolino). Trattasi di una ciabatta all’olio, ciabatta perchè mentre preparavo la forma ho deciso di trattarla come tale e sull’olio c’è poco da spiegare.

La ricetta arriva da Manuela, che a sua volta l’aveva presa da Anice&Cannella e l’ha adattata per il lievito madre liquido. Io ho semplicemente fatto un mix di farine diverso, cambiato qualcosina qua e là ma niente di sostanziale.

La scorsa settimana ero sparita…sono riuscita a fare 5 giorni al mare e nella fretta dei preparativi non sono nemmeno passata a salutare! Ho una serie di ricette pronte che aspettano solo di essere postate, quindi state pronti!

Ciabatta mista all'olio

CIABATTA ALL’OLIO

200 gr lievito madre liquido, rinfrescato
50 gr farina di grano saraceno
200 gr semola rimacinata
250 gr farina manitoba
230 gr acqua
35 gr olio
10 gr sale
1 cucc.no strutto

La sera, sciogliere il lievito nell’acqua, aggiungere le farine e impastare leggermente a mano; lasciare riposare l’impasto per circa 30 minuti.

Riprendere l’impasto aggiungere il sale, impastate fino a incorporarlo e poi lavorando l’impasto in una ciotola aggiungere l’olio e lo strutto. Una volta che l’olio è assorbito continuare a impastare su un piano pulito fino a che l’impasto sia ben elastico, per circa 15 minuti. Fare le pieghe al centro, riporre in una ciotola, coprire e lasciare lievitare per un’ora.

Riprendere l’impasto, fare un giro di pieghe al centro e una piega a libro. Coprire e porre a lievitare in frigorifero per tutta la notte, circa 12 ore.

Togliere l’impasto dal frigorifero e lasciarlo riposare mezz’ora a temperatura ambiente. Prendere l’impasto sgonfiarlo, lavorarlo brevemente e fare una piega a libro e lasciarlo a lievitare a temperatura ambiente per circa 2 ore.

Con delicatezza ribaltare l’impasto su un piano ben infarinato di semola, facendo attenzione a non sgonfiare l’impasto tirare i bordi dell’impasto delicatamente in modo da ottenere un rettangolo. Con l’aiuto di un tarocco ben infarinato dividere l’impasto in 4 o 6 rettangoli, infarinare bene con la semola anche la superficie e i bordi e coprire con un panno pulito.

Preriscaldare il forno a 250° con all’interno la teglia che userete per la cottura. Dopo almeno mezz’ora togliere la teglia, posizionarci un foglio di carta forno e con delicatezza spostare le ciabatte sulla teglia.
Abbassare il forno a 230° e infornare per circa 15 minuti. Abbassare a 190° e cuocere fino a che raggiungano la cottura, circa 10/15 minuti.

 

Crackers con scarto di lml

Inserito il

crackers con lml

Sono molto assente in queste periodo e sempre di corsa. Il tempo è sempre di meno (anche se fra un paio di settimane concludo lo stage e quindi avrò moooolto più tempo da dedicare alla cucina e al blog), le cose che cerco di infilare nel weekend sono sempre tantissime e tra le altre da qualche settimana c’è Ciro, il mio lievito madre liquido.

La sua storia ve la racconterò poi, lo sto conoscendo, sperimento e sforno…mangiamo le pagnotte ma ancora non sono pienamente soddisfatta dei risultati, forse devo studiare un pò di più!
Intanto lo mantengo bello attivo e ho trovato un modo per non buttare via niente…crackers!

Se come me vi dispiacete a dover buttare via il lievito madre non rinfrescato usatelo in questo modo! Il sapore è ottimo e otterrete dei crackers che in una scatola di latta rimarranno super croccanti per una settimana intera!

Piccola parentesi: oggi è il mio compleanno e sono in fase di organizzazione, di calcoli, di tabelle di marcia, di liste della spesa per un brunch che farò domenica con i miei amici…quindi anche questo weekend credo non riuscirò a passare di qui! Poi prometto che tornerò alla grande, devo condividere con voi tutto quello che preparerò!

Di ricette pasquali non credo farò in tempo a prepararne (colpa del compleanno!!) quindi se avete bisogno di qualche ideuzza vi rimando ai post dei dolci pasquali che avevo preparato l’anno scorso!
Comunque se volete qualche altra idea ho visto che sui vari blog che seguo ci sono ricette davvero interessanti, basta cercare un pò!

Finalmente sabato..passate un buon weekend!

crackers con lml

CRACKERS CON SCARTO DI LML

200 gr di lievito madre liquido non rinfrescato
200 gr acqua tiepida
50 gr olio
300 gr di farina di kamut
200 gr (circa) di farina rustica (mix di integrali e cereali diversi)
8 gr sale

Nella ciotola della planetaria versare il lml con l’acqua e l’olio, amalgamare. Versare la farina di kamut e solo parte dell’altra farina. Iniziare a impastare. Dopo qualche minuto di impasto controllare la consistenza: l’impasto deve essere morbido e elastico ma allo stesso tempo non appiccicoso, aggiungere un cucchiaio di farina per volta per ottenere la consistenza giusta.
Aggiungere il sale e impastare ancora qualche minuto.

Coprire con una pellicola e lasciare riposare mezz’ora.

Preriscaldare il forno a 180° ventilato.
Riprendere l’impasto, prenderne un pezzo e stenderlo su un piano ben infarinato di semola con l’aiuto di un matterello. L’impasto è molto elastico, è quindi facile stenderlo molto sottile. Stenderlo fino a ottenere uno strato quasi trasparente.
Bucherellare la superficie e tagliare con una rotella liscia.
Disporre su teglie ricoperte di carta forno, spennellare con olio (io alcuni li ho fatti anche senza), spolverare appena di sale e infornare.
Cuocere per circa  15 minuti, devono gonfiarsi e risultare croccanti e dorati. Per garantire una cottura uniforme girare spesso le teglie e invertire le altezze.

rise of the sourdough preacher

Of homemade bread, food and other recipes / Una storia di pane fatto in casa, cibo ed altre ricette

Crumpets & co.

...pasticci culinari e non solo...

Mostracci di Elena Terenzi

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

atBB's

Under the same roof... an architect, a journalist & a little baby girl

Ostriche

Laboratorio di cucina e altre storie

Con Un Poco Di Zucchero

Food Blog since 2008

La Greg

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

lefrivolezzedisimo

cosa sarebbero la vita e la cucina senza frivolezze ...

https://www.sweetie-home.it/

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Arabafelice in cucina!

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Kitty'sKitchen

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Labna

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Anice e Cannella

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Un déjeuner de soleil

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Call me cupcake

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...