Feed RSS

Archivi tag: latte condensato

Gelato malaga a modo mio

Inserito il

gelato malaga

In vista del weekend e di qualche cena tra amici vi lascio la ricetta della mia ultima versione di gelato senza gelatiera che vi permette di ottenere un gelato cremosissimo mescolando semplicemente pochi ingredienti.. il trucco sta nell’aggiungere alla panna il latte condensato e una piccolissima dose di alcolico in modo da abbassare il punto di congelamento del composto e avere sempre una consistenza soffice, mai ghiacciata!

Ho preparato il gusto malaga perchè la nonna ci aveva regalato dell’uvetta sotto grappa ed ero curiosa di usarla in qualche preparazione. Il sapore (e la presenza della grappa) forse non è adatto per dei piccoli assaggiatori, ma sono sicura che incontra il gusto di molti adulti!
La regola è semplice, quindi sbizzarritevi a creare il gusto che più vi piace!

gelato malaga

GELATO MALAGA A MODO MIO

250 gr panna fresca
170 gr latte condensato
2 cucchiai di uvetta alla grappa
2 cucchiai di grappa (dell’uvetta ammollata)
3 cucchiai di pinoli tostati leggermente in padella

Un paio di ore prima di preparare il gelato tostare i pinoli e porre il latte condensato in frigorifero.

Nella ciotola della planetaria versare la panna con il latte condensato montare fino a ottenere una spuma soffice e soda. Aggiungere l’uvetta, la grappa e i pinoli e mescolare delicatamente. Versare in un contenitore ermetico o in uno stampo foderato, coprire e lasciar riposare in congelatore per almeno 6 ore.
Togliere dal freezer e servire subito.

Gelato variegato senza gelatiera

Inserito il

gelato variegato

Questa è una di quelle ricette da conoscere. Super easy, super veloce e che fa sempre la sua bella figura.
Il trucco del gelato senza gelatiera ve lo avevo già spiegato in questo post e anche la base di questa ricetta arriva dal blog di Stefano.
Un pò sull’onda delle tendenze di questo ultimo periodo (non so da voi ma da me nelle gelaterie spopola il gusto “cremino” che altro non è che fiordilatte variegato con crema di nocciole) ho pensato di testare questo gusto con la ricetta del gelato senza gelatiera. Rispetto alla ricetta base del fiordilatte ho aumentato leggermente la quantità di panna perché avevo paura che aggiungendo la crema di nocciole, già dolce, il tutto diventasse troppo stucchevole.
Alla fine il gelato è uscito equilibrato e ha reso felice anche la mia amica celiaca. Mi sono informata infatti sul sito dell’AIC e ho scoperto che i superalcolici distillati non sono a rischio per i celiaci. Ovviamente, usando la crema di whisky ho dovuto verificare che gli altri ingredienti (oltre al whisky) non fossero a rischio.  Quindi può sempre tornare utile come ricetta “gluten-free”!

Buona settimana…

GELATO VARIEGATO SENZA GELATIERA

350 gr panna fresca
200 gr latte condensato
2 cucchiai di crema di whisky (o altro liquore)
crema di nocciole
1 pizzico di sale

Scaldare leggermente a bagnomaria la crema di nocciole. Montare la panna fino a ottenere una consistenza soffice. Aggiungere il latte condensato e la crema di whisky e continuare a montare, alla fine aggiungere il sale e montare ancora qualche istante. Versare parte del composto in un contenitore ermetico, versare qualche cucchiaio di crema di nocciole, continuare con la panna e la crema e variegare con l’aiuto di un cucchiaio. Congelare per almeno quattro ore.

Estrarre dal congelatore 15 minuti prima di servire. Decorare con granella di nocciole a piacere e servire con qualche cialdina.

rise of the sourdough preacher

Of homemade bread, food and other recipes / Una storia di pane fatto in casa, cibo ed altre ricette

Crumpets & co.

...pasticci culinari e non solo...

Mostracci di Elena Terenzi

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

atBB's

Under the same roof... an architect, a journalist & a little baby girl

Ostriche

Laboratorio di cucina e altre storie

Con Un Poco Di Zucchero

Food Blog since 2008

La Greg

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

lefrivolezzedisimo

cosa sarebbero la vita e la cucina senza frivolezze ...

https://www.sweetie-home.it/

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Arabafelice in cucina!

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Kitty'sKitchen

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Labna

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Anice e Cannella

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Un déjeuner de soleil

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Call me cupcake

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...