Feed RSS

Archivi tag: basilico

# 78 Cake con fave e mais

Inserito il

Cake salato di fave e mais

Perchè vi faccio vedere una pianta di zucchina e di zucchine in questo cake nemmeno l’ombra?? Ma perchè mi sono fioriti dei bei fiori di zucchina che sono andati a finire dritti dritti sulla superficie del cake..li vedete?
La pianta è ancora piccola e timida ma ha fatto sbocciare dei bellissimi fiori! Non erano molto quindi non potevo farci grandi fritture..così ho pensato di usarli in questo cake molto primaverile il cui ingrediente principale sono le fave fresche.

Goloso e leggero, abbondate pure di fave che sono davvero deliziose! Il lavoro della pulizia sarà impegnativo, ma ripagato da questi bellissimi legumi di un verde brillante!

Cake salato di fave e mais

CAKE CON FAVE E MAIS

150 gr farina 00
100 gr farina di  mais (fumetto)
100 gr di pecorino misto a grana grattugiato
mezza bustina di lievito per torte salate
2 uova
150 gr latte
50 gr olio evo
q.b. pepe e sale
fave fresche (circa 1 bicchiere di fave già pulite, tolte dal baccello e private della pellicina)
75 gr feta
un bel mazzetto di basilico o erbette fresche miste

Preriscaldare il forno a 180°. Foderare una teglia da cake con carta forno.
In una ciotola mescolare le farine, il formaggio grattugiato, il lievito e sale e pepe. Aggiungere le fave. In una ciotola sbattere insieme le uova, l’olio e il latte. Aggiungere il basilico tritato al coltello e la feta sbriciolata con le mani.
Versare i liquidi sui solidi e mescolare con un cucchiaio velocemente, appena il composto è omogeneo versare nello stampo. Decorare con dei fiori di zucca (dell’orto o del terrazzo) ben lavati o con delle fave tenute da parte.
Infornare per circa 45 minuti, controllare la cottura con una stecchino!
Lasciare raffreddare e servire.

# 44 Clafoutis di albicocche al basilico e vaniglia – Dairy&gluten free

Inserito il

Clafoutis di albicocche e basilico

Siamo giunti al venerdì, fine di un’altra settimana. Di venerdì il compito di preparare la cena è mio e ho come l’impressione che di venerdì hanno tutti più fame che negli altri giorni. Forse un pò perchè io me ne frego di diete o non diete e quindi penso solo a fare qualcosa di gustoso, un pò perchè cerco di fare piatti mai fatti, sperimento con ingredienti diversi, spezie nuove e magari ogni tanto mi lascio trasportare in qualche paese straniero.
Non pensate che inizio alle 3 del pomeriggio a preparare la cena, mi concedo al massimo 1 ora: piatti efficaci ma veloci!
E se sono dell’umore giusto di venerdì la famiglia si becca anche un dolce! Venerdì fortunato!

Lo so, questo sembra più una pizza che un dolce. Almeno questo è quello che mi ha detto la mia sorellina. Colpa del basilico decorativo, ma se l’aspetto vi inganna il sapore vi piacerà! Come tanti dolci questo è nato con quello che avevo in giro: pensa, pensa, pensa che ti viene in mente qualcosa! Latte di soia, albicocche, solo 3 uova! Clafoutis!!!!! E che sia per celiaci e intolleranti ai latticini (sarà contenta la sorella maggiore!).

Il clafoutis non è un dolce di quelli iperzuccherini o dal gusto elaborato, è un dolce semplice, poco dolce, cremoso e che esalta il gusto della frutta. L’ho provato con i lamponi o le ciliegie, ma vi dirò che le albicocche in questa versione con il latte di soia quasi vanno meglio: il gusto pieno delle albicocche equilibrato da una piccola nota acidula.
Vaniglia per profumare e un pizzico di basilico!

CLAFOUTIS DI ALBICOCCHE

275 gr latte di soia
50 gr amido di mais
75 gr zucchero di canna
3 uova
1/3 di bacca di vaniglia
7/8 albicocche
2 foglie di basilico

Preriscaldare il forno a 170°.
Mescolare l’amido con lo zucchero, aggiungere le uova e sbattere leggermente. Nel mentre portare a leggero bollore il latte con la bacca di vaniglia aperta per lungo. Versare il latte sulle uova e tenere da parte. Foderare una pirofila di carta forno bagnata (si può anche imburrare, ma è per evitare di usare latticini), disporvi le albicocche lavate, tagliate a meta e con l’incavo rivolto verso l’alto. Lavare e asciugare le foglie di basilico, sminuzzarle e distribuirle sulle albicocche. Versarvi sopra il composto liquido.
Infornare per circa 30 minuti o fino a quando rassoda.

Note: il basilico si sente appena, ma se non vi piace potete sostituirlo con menta o tralasciarlo. Io ho lasciato in cottura nel forno la bacca di vaniglia. Potete sostituire il latte di soia con quello vaccino e cambiare la frutta a piacere, unico obbligo è che sia ben matura.

rise of the sourdough preacher

Of homemade bread, food and other recipes / Una storia di pane fatto in casa, cibo ed altre ricette

Crumpets & co.

...pasticci culinari e non solo...

Mostracci di Elena Terenzi

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

atBB's

Under the same roof... an architect, a journalist & a little baby girl

Ostriche

Laboratorio di cucina e altre storie

Con Un Poco Di Zucchero

Food Blog since 2008

La Greg

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

lefrivolezzedisimo

cosa sarebbero la vita e la cucina senza frivolezze ...

https://www.sweetie-home.it/

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Arabafelice in cucina!

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Kitty'sKitchen

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Labna

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Anice e Cannella

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Un déjeuner de soleil

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Call me cupcake

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...