Feed RSS

Fette biscottate 100% kamut – dairy free

Inserito il

Fette biscottate al kamut

Eccomi qui con delle fette biscottate fantasmagoriche. In passato avevo già provato alcune ricette, ma non ero ancora riuscita a trovare la mia fetta biscottata ideale. Poi sono stata catturata da queste di Vaniglia che con il loro procedimento strano mi hanno assai incuriosito. In più, oltre a fidarmi ciecamente, ho anche pensato bene di eliminare i latticini e sostituire la farina con quella di kamut.

Sono uscite croccanti, gustose e si sono mantenute fragranti per oltre 3 settimane in una scatola di latta. L’unico difetto è la grandezza: 1 mi sembrava poca ma 2 sono troppe! ma se avete lo stampo giusto supererete anche questo problema! Forse la prossima volta ridurrò il lievito: il sapore non si sentiva, però penso che riducendolo e allungando i tempi di lievitazione il risultato sarà comunque ottimo!

Fette biscottate al kamut

FETTE BISCOTTATE 100% KAMUT- dairy free

250 gr farina di kamut
250 gr semola integrale di kamut
100 ml latte di soia Alpro
3 uova
60 gr olio di oliva
40 gr zucchero di canna
25 gr lievito di birra
1 pizzico di sale

Miscelare le farine con lo zucchero e il sale, aggiungere le uova leggermente sbattute con l’olio. Sciogliere il lievito nel latte appena intiepidito e aggiungerlo al composto. Impastare con il gancio dell’impastatrice per una decina di minuti.
Nel frattempo immergere in acqua bollente un canovaccio bianco e pulito, strizzarlo senza scottarsi. Dare all’impasto una forma leggermente allungata e appoggiarlo sul canovaccio, arrotolarlo come un salsicciotto e inserirlo in un sacchetto per alimenti. Coprire con un canovaccio e lasciare lievitare un’ora.

Passato questo tempo prendere il fagotto e sbatterlo per una decina di volte sul piano per interrompere la lievitazione, poi lasciare a lievitare per un’altra ora.

Foderare uno stampo da cake con carta forno e posarci l’impasto, lasciare lievitare un’altra ora.

Preriscaldare il forno a 200°. Cuocere l’impasto per circa 25 minuti. Infilare uno stecchino, se esce asciutto togliere dal forno, altrimenti proseguire per altri 5 minuti.
Poi abbassare a 170°. Togliere il panetto dallo stampo e affettare con un coltello seghettato fette spesse 5 mm. Disporre le fette sulle teglie e tostare in forno per 7 minuti, togliere girarle e tostare per altri 7 minuti. Sfornare e lasciare raffreddare e disporre in scatole di latta.

Annunci

»

  1. Anna, hanno un aspetto meraviglioso e io adoro le fette biscottate. Ma da quando ultimamente ho scoperto questa intolleranza al glutine non le ho più mangiate. Devo però prepararle perché il reinserimento di questi alimenti glutinosi deve avvenire gradualmente e ho iniziato settimana scorsa, quindi averle pronte fatte in casa è la cosa migliore!
    questo week end mi sa che mi metto all’opera!
    ti faccio sapere!!!
    bacio

    Rispondi
    • Posso immaginare! Anche perchè essendo un lievitato ricco (con uova e olio) senza glutine credo che la struttura non regga, o meglio si sbriciolerebbe nel momento di taglio delle fette. Potresti provare a fare un mix di farine, farina tradizionale e farina di mais o riso, per quando decidi di mangiare con glutine. Comunque si prestano alle tue necessità, visto che chiuse in una scatola di latta durano davvero tanto e rimangono friabili.
      Fammi sapere cosa ne pensi! 😉
      un bacione!

      Rispondi
  2. sono felice che tu sia venuta a farmi visita, cosi’ scopro che anche le tue ricette sono molto interessanti e da seguire. Mai fatte le fette biscottate ma ce l’avevo un piccolo pensierino. Se ci provo seguiro’ la tua ricetta 🙂

    grazie!!!!

    Rispondi
    • Grazie Patrizia, davvero gentile! Per queste fette diciamo che sono stata più un’esecutrice, la mente è Rossella! La versione al kamut (ovviamente se piace il kamut) però è davvero riuscita! 🙂

      Rispondi
      • grazie a te, amo fare i lievitati con farine diverse, uso molto farro e segale per i miei pani , la farina di kamut non l’ho mai acquistata se mi decido, provero’ la tua versione 🙂 buona giornata!

  3. Ciao Anna, sono proprio belle e invitanti!!!!!!! Una curiosità non si possono fare con il lievito madre?

    Rispondi
  4. fantasmagoriche è dir poco Anna!!!! wowwwwwww!!!!

    Rispondi
  5. Mai provate a fare e se mai inizio segno queste tue che mi sembrano meravigliose! 😉

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

La petite casserole

Recettes d'une italienne à Montréal

rise of the sourdough preacher

Of homemade bread, food and other recipes / Una storia di pane fatto in casa, cibo ed altre ricette

Crumpets & co.

...pasticci culinari e non solo...

Mostracci di Elena Terenzi

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

atBB's

Under the same roof... an architect, a journalist & a little baby girl

Ostriche

Laboratorio di cucina e altre storie

cakegardenproject

cake garden and plus

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

https://www.lagreg.it/

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

lefrivolezzedisimo

cosa sarebbero la vita e la cucina senza frivolezze ...

Panelibrienuvole

Ricette, suggestioni e divagazioni

Sweetie's Home

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Arabafelice in cucina!

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

- VANIGLIA - storie di cucina

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Kitty's Kitchen

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Labna

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Anice&Cannella

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Un dejeuner de soleil

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: