Feed RSS

# 86 Lemon and blueberry cake with mascarpone frosting

Inserito il

lemon and bluberry cake with mascarpone frosting

Non posso definirla una torta light..nemmeno una cosuccia da preparare “così tanto per” date le dimensioni..ma ve la consiglio se avete un’occasione speciale!
Bella (a mio avviso) e pure buona (sempre secondo la mia personale opinione)..è un tipo di torta che ti spaventa dall’altezza, dai 3 strati di farcitura e dalla dimensione di ogni fetta (visto che anche se cerchi di farla piccola ti esce comunque immensa)..ma che gusti boccone dopo boccone, in un’alternarsi di soffice pan di spagna, fresco lemon curd al limone, croccante mirtillo e dolce copertura al mascarpone, e senza accorgertene arrivi ad aver pulito per bene il piatto e quasi ne vorresti ancora.

Io l’ho preparata in occasione della festa di laurea della mia amica Elena, lei che in scioltezza ha bruciato gli ultimi esami e laureandosi nella prima sessione possibile è anche riuscita a portarsi a casa la lode..se la meritava no?
Quindi i sapori sono stati scelti appositamente in base alle sue preferenze..voleva il lemon curd e l’ho accontentata!
Mi dispiace non avere una foto della sezione perchè erano usciti proprio 3 strati di farcitura perfetti!

Nei prossimi giorni vi aggiornerò con le ricette che ho pronte da tempo e vi racconterò anche cosa sono andata a fare in Belgio lo scorso weekend…

LEMON BLUEBERRY CAKE WITH MASCARPONE FROSTING

1 dose di lemon curd

per la bagna:
100 gr acqua
50 gr zucchero
succo di 1 limone

per il pan di spagna:
350 gr uova
245 gr zucchero
210 gr farina
70 gr fecola

per il frosting:
180 gr formaggio cremoso
220 gr mascarpone
400 gr panna fresca
3 cucchiai di zucchero semolato (o più, dipende dal gusto)

3/4 cestini di mirtilli
1 limone (naturale) ben lavato e spazzolato

Il giorno prima preparate il lemon curd, la bagna e il pan di spagna in modo che abbiano il tempo di riposare e raffreddare tutta la notte.

Per la bagna versare lo zucchero e l’acqua in un pentolino, scaldare fino a che raggiunge l’ebollizione e lo zucchero si scioglie, togliere dal fuoco aggiungere il limone e lasciare raffreddare.

Per il pan di spagna preriscaldare il forno a 180° ventilato.
Versare le uova in un pentolino dal fondo spesso insieme allo zucchero, posizionare su fiamma bassissima e continuando a mescolare con una frusta scaldare fino a raggiungere la temperatura di 40°. Versare nella ciotola della planetaria e iniziare a montare con la frusta. Nel frattempo preparare due teglia da 24 cm di diametro foderate con carta forno, in modo che la carta fuoriesca dal bordo.
Una volta che il composto di uova è quadruplicato setacciarvi poco per volta la farina con la fecola e incorporarle delicatamente mescolando con un cucchiaio dal basso verso l’alto.
Dividiere l’impasto nelle due teglie, cercando di separare la dose perfettamente a metà (se siete pazienti usate la bilancia).
Infornare per circa 25 minuti o fino a che uno stuzzicadenti ne uscirà asciutto.
Sfornare, lasciare riposare 10 minuti e togliere dalla teglia. Lasciar raffreddare completamente e poi conservare a temperatura ambiente avvolti in pellicola.

Per la farcitura lavare 2/3 cestini di mirtilli, asciugarli accuratamente con carta assorbente.
Lavorare direttamente sul piatto di portata, coprendo i bordi del piatto con strisce di carta forno incastrate leggermente sotto la torta, in modo che una volta finita la decorazione sfilando la carta avrete un piatto pulito.
Tagliare ogni disco di pan di spagna a metà. Disporre un disco sul piatto (con la parte tagliata verso l’alto), spennellare leggermente la bagna su tutta la superficie, distribuire circa 4 cucchiaiate di lemon curd in modo uniforme e distribuire qualche mirtillo. Spennellare leggermente con la bagna la parte tagliata dell’altra metà del disco e appoggiarla (con la parte tagliata verso il basso) sopra i mirtilli. Bagnare ancora la superficie, spalmare il lemon curd e appoggiare sopra una metà del disco di pan del spagna rimanente (con la parte tagliata verso l’alto e la base leggermente spennellata di bagna). Bagnare la superficie, distribuire il curd, distribuire i mirtilli e appoggiarvi l’ultima metà (con la parte tagliata bagnata rivolta verso il basso).
(In sostanza è come se appoggiaste una torta sopra l’altra. Avrete quindi 4 parti di pan di spagna e 3 di farcitura e solo in due si distribuiscono i mirtilli, per questioni di stabilità. Abbiate l’accortezza di bagnare ogni lato (tranne quello alla base e quello in cima), dovrete finire la bagna, renderà il dolce super soffice. Il lemon curd io non l’ho finito, me ne sono avanzati circa 4 cucchiai)
Coprire con pellicola e lasciare riposare in frigorifero per almeno un paio d’ore.

Nella ciotola della planetaria versare il formaggio con il mascarpone e lo zucchero, montare per qualche secondo con la frusta. Aggiungere la panna e montare fino a ottenere una consistenza soda ma soffice.

Estrarre il dolce dal frigo, distribuire il frosting sulla torta con l’aiuto di una spatola partendo da bordi e finendo con la superficie. Disporre al centro i mirtilli rimanenti (lavati e asciugati) e grattuggiare sulla superficie la scorza di un limone.
Conservare in frigorifero fino al momento di servire.

 

Annunci

»

  1. E’ qualcosa di indescrivibilmente libidinoso! *.*
    Mi piace, mi piace, mi piace!!!

    Rispondi
  2. mamma mia che meraviglia!!! ho l’acquolina in bocca!!!! ne addenterei un pezzo!!!!

    Rispondi
  3. E’ bellissima da vedere, la trovo molto chic, e sicuramente ottima! Complimenti 😊

    Rispondi
    • era un pò stortina, ma ho cercato di nascondere i difetti con i mirtilli! 🙂 buona era buona..e davvero molto gradevole anche se faceva caldo! 😉 grazie!

      Rispondi
  4. Che meraviglia!!! Ho visto tante foto di questa torta su Pinterest e mi ha sempre fatto tanta gola!!! La voglio anche io…brava!:-D

    Rispondi
    • Ah davvero l’hanno già fatta in molti? Beh, direi che limone, mirtillo e mascarpone è un abbinamento azzeccatissimo e anche molto fresco per l’estate! e poi le torte così alte e multistrati mi fanno sempre luccicare gli occhi! 🙂

      Rispondi
  5. WOW!!!!!! ti dico solo così perchè sono a bocca apertaaaaaaa

    Rispondi
  6. Bellissima! Io non ne sarei mai capace! 😀

    Rispondi
  7. È vero… Ogni tanto queste super golositá, imponenti e farcite ci stanno! Favolosa! Complimenti e chissá che contenta la tua amica! 🙂

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

La petite casserole

Recettes d'une italienne à Montréal

rise of the sourdough preacher

Of homemade bread, food and other recipes / Una storia di pane fatto in casa, cibo ed altre ricette

Crumpets & co.

...pasticci culinari e non solo...

Mostracci di Elena Terenzi

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

atBB's

Under the same roof... an architect, a journalist & a little baby girl

Ostriche

Laboratorio di cucina e altre storie

cakegardenproject

cake garden and plus

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

https://www.lagreg.it/

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

lefrivolezzedisimo

cosa sarebbero la vita e la cucina senza frivolezze ...

Panelibrienuvole

Ricette, suggestioni e divagazioni

Sweetie's Home

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Arabafelice in cucina!

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

- VANIGLIA - storie di cucina

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Kitty's Kitchen

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Labna

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Anice&Cannella

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Un dejeuner de soleil

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: