Feed RSS

Clafoutis ai frutti di bosco – Dairy free

Inserito il

clafoutis ai frutti di bosco

Un piccolo dolcino, di quelli da tenere in mano e mangiare con il cucchiaino accovacciati in poltrona.
Il clafoutis è un dolce di quelli che con il profumo di vaniglia, l’aroma dei frutti e la morbidezza dell’impasto  ti fa capire che i dolci semplici sanno essere deliziosi quanto i dessert d’alta pasticceria.

Li ho preparati in occasione dell’onomastico del papà, nonostante lui sia uno che ama “i dolci, che siano dolci” e ricchi ha apprezzato molto anche questo clafoutis in versione dairy free. La panna di soia è riuscita a sostituire in maniera impeccabile la ricchezza del latte vaccino.

Provate e fatemi sapere!

clafoutis ai frutti di bosco

CLAFOUTIS AI FRUTTI DI BOSCO – dairy free

3 uova
60 gr zucchero
20 gr farina
250 gr panna da cucina Alpro 
vaniglia
1 cestino di more
1 cestino di lamponi
150 gr ciliegie denocciolate

Preriscaldare il forno a 160°.

Suddividere i frutti sul fondo di 6 ramequin.
In una ciotola lavorare con una frusta le uova con lo zucchero, la farina e la vaniglia. Aggiungere la panna, sbattere fino a ottenere un composto omogeneo e versare sulla frutta.
Infornare per circa 30 minuti, spolverare di zucchero di canna e passare sotto al grill per un paio di minuti.

Lasciare intiepidire e servire.

 

Annunci

»

  1. Assolutamente d’accordo, tanto é che l’ho preparato stamani da portare a degli amici per una cena… con il caldo di questi giorni potevo trovare un’alternativa, ma non ho saputo resistere! Il tuo con i frutti misti mi piace assai… Belle le foto!

    Rispondi
    • Ma grazie! 😉 adoro i frutti rossi, per non parlare delle ciliegie!poi è incredibile come questi frutti siano in grado di trasformare qualunque ricetta in un dolce di un livello più alto! 🙂 buon weekend!

      Rispondi
  2. vorrei essere parte di quella descrizione che fa da incipit alla ricetta! mmmm qst sono i dolci che mi fanno morire!

    Rispondi
  3. Boni coi frutti di bosco e comodi monoporzione! Anche io ho provato un clafoutis alla soia … Alle nespole, l’anno scorso! Vengono buoni sempre!

    Rispondi
    • sarà la frutta, la vaniglia, le uova, ma per me la differenza è quasi nulla dal clafoutis con il latte vaccino! Ti dirò che in monoporzione è la prima volta che li faccio..ma li ho trovati davvero comodi! Servirli così sono molto più graziosi, e si sa che l’occhio vuole la sua parte! 🙂

      Rispondi
  4. Deliziosi! Ancora di più con la crosticina caramellata sopra!
    E in fondo questo è un “dolce che sia dolce” (stessa identica espressione che usa il mio fidanzato)…tuo papà sarà contento! 🙂

    Rispondi
    • ma allora dici che è fenomeno diffuso il fatto che gli uomini amano dolci sempre +dolci di quelli che amano le donne?? Ho pensato a mio papà quando ho deciso di dargli la caramellatina finale..e infatti non si è lamentato! mah, questo fenomeno è curioso! 🙂 come se noi donne non gli dessimo già abbastanza “dolcezza”!
      un bacio

      Rispondi
  5. bello…bello…bello! semplice ma ricco di gusto…approvatissimo!
    ne mangierei una cocottina ora

    Rispondi
    • non smetterò mai di ripeterlo: i dolci più semplici sono quelli che fanno breccia nel cuore (e nelle papille gustative) 😉 alla prossima infornata ve ne spedisco una dosa dritta nelle marche! 🙂

      Rispondi
  6. Pingback: Il mio viaggio a Gent con Alpro | lemilleeunatorta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

La petite casserole

Recettes d'une italienne à Montréal

rise of the sourdough preacher

Of homemade bread, food and other recipes / Una storia di pane fatto in casa, cibo ed altre ricette

Crumpets & co.

...pasticci culinari e non solo...

Mostracci di Elena Terenzi

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

atBB's

Under the same roof... an architect, a journalist & a little baby girl

Ostriche

Laboratorio di cucina e altre storie

cakegardenproject

cake garden and plus

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

http://www.lagreg.it/

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

lefrivolezzedisimo

cosa sarebbero la vita e la cucina senza frivolezze ...

Panelibrienuvole

Ricette, suggestioni e divagazioni

Sweetie's Home

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Arabafelice in cucina!

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

- VANIGLIA - storie di cucina

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Kitty's Kitchen

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Labna

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Anice&Cannella

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Un dejeuner de soleil

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: