Feed RSS

Gli scones

Inserito il

Scones

Finalmente una volta ce l’ho fatta ad andare dritta alla meta.
Come già sapete adoro gli scones, appena mi capita l’occasione ne sforno una teglia, ma nell’ultimo periodo non facevo altro che provare combinazioni di farine/frutta che si discostavano parecchio dalla versione classica.
Lo scones tradizionale in Inghilterra viene servito al tè delle 5.  La tradizione li vorrebbe accompagnati da marmellata di fragole e panna, e quando parlo di panna non intendo quella tutta magra che troviamo noi in Italia ma quella inglese super densa e dal sapore incredibile.
Io invece, visto che avevo ancora un piccolo fondo di lemon curd, li ho serviti in questa versione tutta fruttata: lemon curd e fettine di fragola!
Poi vi prometto che di limone per un po’ non ne vedrete più in questo blog..ma come potevo farvi mancare la ricetta degli scones proprio ora che arriva il weekend??

La ricetta l’avevo ancora presa anni fa da anice&cannella, e non l’ho mai cambiata, a parte qualche aggiustamento qua e là di tanto in tanto.

Scones

SCONES

300 gr farina
50 gr zucchero
3/4 bustina di lievito
pizzico di sale
75 gr burro freddo
1 uovo
q.b. latte
vaniglia (in pasta o i semini di un baccello)

Preriscaldare il forno a 200°.
In una ciotola versare la farina con il lievito, lo zucchero, la vaniglia e il sale. Aggiungere il burro freddo e lavorarlo come se fosse una frolla, fino a ottenere un composto bricioloso. Aggiungere l’uovo leggermente sbattuto, impastare, aggiungere qualche cucchiaio di latte e amalgamare. Aggiungere tanto latte quanto ne serve per ottenere un composto morbido ma non appiccicoso. Stendere l’impasto leggermente, semplicemente premendolo con le mani fino a raggiungere un’altezza di circa 1,5/2 cm. Ritagliare con un coppapasta dal diametro di circa 6 cm e disporre su una teglia ricoperta di carta forno. Spennellare con il latte, spolverare con zucchero di canna e infornare per circa 15/20 minuti, fino a che risultano dorati.
Lasciare passare qualche minuto e servire ancora caldi.

Annunci

»

  1. mamma mia che bella ricetta…brava!! Ho una gran voglia di farli anche io !!

    Rispondi
  2. oh questi mi piacciono…devo farli da tanto!

    Rispondi
  3. Siamo troppo in sintonia… Uno perchè adoro gli scones, quando ero in Inghilterra, soprattutto nel devon, li adoravo con la clotted cream!… Secondo siamo in sintonia per la lemon curd che per me è una droga! 🙂
    Brava!!!!!!!

    Rispondi
  4. Che buoniiiiiii!!!!!!!!!!!

    Rispondi
  5. Le ricette inglesi sono le mie preferite! Gnam… 😉

    Rispondi
  6. Buoni gli scones! Ancora ricordo quelli gustati con tanta cream in una tea house mooolto casalinga (praticamente una stanza accanto alla cucina, in casa della proprietaria) in un villaggio dell’Oxfordshire…Inghilterra mon amour!! Certo, li ricordo molto nutrienti, praticamente un pasto…mentre con il lemon curd secondo me vanno giù meglio! 🙂
    Buona domenica!
    P.S.: incredibile…mi sovviene soltanto adesso che stanotte ho sognato che mi mangiavo il lemon curd…sarà una tua suggestione? 😉

    Rispondi
    • Alice..mi fai morire..non è che hai sognato il lemon curd perchè avevi sete e bisogno di qualcosa di asprigno?? 😉 o forse perchè in qualche modo il tuo corpo ti sta dicendo che necessita di una dose potente di lemon curd?? Dai dai, recupera dei bei limoni che ti tocca!! 🙂 e poi fai una bella sfornata di scones in ricordo delle british memories!
      un bacione e buona domenica! 😀

      Rispondi
      • Sì…si vede che tra la crostata con meringa e il lemon curd puro mi è proprio venuta una carenza!!! 😀
        Degli scones li ho in agenda, ma salati…ce la faranno i nostro eroi? Troppe, troppe ricette da fare! 🙂
        Bacioni!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

La petite casserole

Recettes d'une italienne à Montréal

rise of the sourdough preacher

Of homemade bread, food and other recipes / Una storia di pane fatto in casa, cibo ed altre ricette

Crumpets & co.

...pasticci culinari e non solo...

Mostracci di Elena Terenzi

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

atBB's

Under the same roof... an architect, a journalist & a little baby girl

Ostriche

Laboratorio di cucina e altre storie

cakegardenproject

cake garden and plus

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

https://www.lagreg.it/

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

lefrivolezzedisimo

cosa sarebbero la vita e la cucina senza frivolezze ...

Panelibrienuvole

Ricette, suggestioni e divagazioni

Sweetie's Home

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Arabafelice in cucina!

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

- VANIGLIA - storie di cucina

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Kitty's Kitchen

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Labna

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Anice e Cannella

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Un dejeuner de soleil

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: