Feed RSS

Ghiaccioli pesca e gelsomino

Inserito il

Ghiaccioli pesca e gelsomino

Oggi non è proprio il caso di proporvi qualcosa che debba passare per il forno…avevo infatti pronta una torta, ma voglio il vostro bene e vi risparmio calura eccessiva. Anzi, vi offro un buon ghiacciolo refrigerante!
Non temete, non avrete bisogno né di stampini né di attrezzi particolari. Anche io mi sono arrangiata con quello che avevo: bicchieri di plastica grandi e da caffè, palettine del caffè e cucchiaini. L’unico must è avere un posto nel freezer.

Immagino che tutti abbiate qualche peschina un pò troppo matura, quindi usatela! L’unica cosa che forse non mi convince è che per me con queste dosi sono risultati un pò troppo dolcini (anche se alla famiglia sono piaciuti così), regolatevi voi in base al vostro gusto. Sappiate solo che la percezione dello zucchero è maggiore quando il composto non è ancora congelato, quindi quando provate il composto appena frullato non esagerate troppo nel ridurre lo zucchero!

GHIACCIOLI PESCA E GELSOMINO

300 gr acqua
150 gr zucchero
1 + 1/2 cucchiaino di tè al gelsomino
350 gr pesche mature e pulite
succo di mezzo limone

Portare a bollore l’acqua con lo zucchero. Quando lo zucchero si è disciolto spegnere la fiamma e lasciare il tè in infusione per massimo 3 minuti. Filtrare lo sciroppo.
Con un frullatore a immersione frullare le pesche con il succo di limone. Versare lo sciroppo sulle pesche, mescolare e dividere il composto in stampini oppure in bicchierini, inserire gli stecchi.
Porre in congelatore per almeno 8 ore.

Annunci

»

  1. Che buoni! Ci vuole proprio qualcosa di rinfrescante! E complimenti per l’ingegno, aver fatto tutto senza gli strumenti del mestiere…brava!! 🙂

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

La petite casserole

Recettes d'une italienne à Montréal

rise of the sourdough preacher

Of homemade bread, food and other recipes / Una storia di pane fatto in casa, cibo ed altre ricette

Crumpets & co.

...pasticci culinari e non solo...

Mostracci di Elena Terenzi

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

atBB's

Under the same roof... an architect, a journalist & a little baby girl

Ostriche

Laboratorio di cucina e altre storie

cakegardenproject

cake garden and plus

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

http://www.lagreg.it/

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

lefrivolezzedisimo

cosa sarebbero la vita e la cucina senza frivolezze ...

Panelibrienuvole

Ricette, suggestioni e divagazioni

Sweetie's Home

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Arabafelice in cucina!

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

- VANIGLIA - storie di cucina

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Kitty's Kitchen

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Labna

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Anice&Cannella

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Un dejeuner de soleil

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: