Feed RSS

Porridge d’avena

Inserito il

IMG_2066

Nei periodi in cui mi sento più stanca e ho sempre tanto da fare il porridge è uno dei miei alleati mattutini. Mi da tanta energia, mi soddisfa e mi lascia un senso di sazietà fino all’orario di pranzo.
Non è nemmeno impegnativo da fare, basta avere un bicchiere per le dosi, un pentolino e un cucchiaio di legno, e vi garantisco che in massimo 5 minuti avrete una bella coppa di porridge fumante.
Poi si presta a essere insaporito in base all’umore: qualche cubetto di cioccolato fondente, frutta fresca buttata dentro all’ultimo, cannella e miele, composta di frutta!

Questa ricetta mi è stata data da una cara amica di famiglia che per lavoro spesso si trova in Inghilterra. Troverete sui libri e in rete mille versioni: chi lo fa con l’acqua, chi in parte acqua e in parte latte, chi con la panna, e si può benissimo fare con latte di soya o latte di riso! Per quanto riguarda i fiocchi d’avena io ho una preferenza per quelli spezzati, hanno una cottura più veloce e a livello di consistenza mi piace di più. Non so se cercandoli con questo nome li trovate, sta di fatto che si tratta del fiocco d’avena leggermente macinato, ma non sto parlando della crusca. Mi informo e vi aggiorno (sono in difficoltà a darvi il nome esatto perchè noi anche l’avena la compriamo in Germania e quindi l’etichetta parla tedesco, solita storia! 😉 ).

Ah ultimo consiglio: se avete il golden syrup è la vostra occasione per usarlo, con il porridge è l’abbinamento che più mi piace! Pensate che in Inghilterra hanno anche il porridge istantaneo aromatizzato al golden syrup, non voglio commentare il fatto che nemmeno il porridge se lo fanno in casa, ma ci sarà una ragione per quanto riguarda l’accostamento, no?? Provate!

Porridge d'avena

Porridge d'avena

PORRIDGE D’AVENA

1/2 bicchiere di fiocchi d’avena
1 bicchiere di latte

Golden syrup, sciroppo d’acero, sciroppo d’agave, miele, zucchero di canna, composta di frutta, frutta fresca, cannella, cacao, e qualunque cosa vogliate mettere.

Versare l’avena con il latte in un pentolino. Posizionate sopra una fiamma media. Girare di tanto in tanto per non far attaccare sul fondo con un cucchiaio di legno. Quando inizia a sobbollire abbassare la fiamma. Quando ha assunto una consistenza morbida e non troppo asciutta è pronto, versare in una ciotola, speziare, zuccherare e mangiare caldo o tiepido.

Note: se usate frutta fresca io vi consiglio di aggiungerla in cottura verso la fine, così rilascerà i suoi succhi. Se non trovate i fiocchi d’avena spezzati consiglio di prolungare un poco la cottura aggiungendo un pò di latte in più, in questo modo i fiocchi si ammorbidiranno meglio!

Annunci

»

  1. ah però… non mi sembra male 🙂
    Buona giornata!!!

    Rispondi
  2. mi ricorda l’anno trascorso in Inghilterra..i bimbi delle famiglia nella quale ho vissuto per un po’ consumavano regolarmente porridge…ma quello già pronto in busta…pensare che ci vuole così poco a farlo!
    potrei provare visto che i fiocchi d’avena sono giusto in dispensa!

    ciao
    ciao
    Silvia

    Rispondi
  3. questa sì che è una ricetta insolita da trovare Anna! brava! sai che io non l’ho mai mai assaggiato??? oddio devo recuperare vero??

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

La petite casserole

Recettes d'une italienne à Montréal

rise of the sourdough preacher

Of homemade bread, food and other recipes / Una storia di pane fatto in casa, cibo ed altre ricette

Crumpets & co.

...pasticci culinari e non solo...

Mostracci di Elena Terenzi

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

atBB's

Under the same roof... an architect, a journalist & a little baby girl

Ostriche

Laboratorio di cucina e altre storie

cakegardenproject

cake garden and plus

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

https://www.lagreg.it/

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

lefrivolezzedisimo

cosa sarebbero la vita e la cucina senza frivolezze ...

Panelibrienuvole

Ricette, suggestioni e divagazioni

Sweetie's Home

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Arabafelice in cucina!

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

- VANIGLIA - storie di cucina

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Kitty's Kitchen

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Labna

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Anice&Cannella

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Un dejeuner de soleil

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: