Feed RSS

# 38 Chocolate krantz cake

Inserito il

Chocolate Kranz cake

Questo è perfetto per una colazione di una soleggiata domenica mattina, accompagnato da una tazzona di caffè e una coppa di yogurt con qualche fragola fresca.
Dovrete solo rinunciare a una sveglia tardiva, perchè c’è da fare la seconda lievitazione la mattina stessa. Però vi garantisco che ne vale la pena!

Questa che vi propongo è la prima ricetta dolce che testo del libro Jerusalem di Ottolenghi e Tamimi. Nessuna difficoltà o dubbio di esecuzione e il risultato penso sia azzeccato.
Due parole sul libro: eccezionale! Se siete incuriositi da questo tipo di cucina ma non sapete da che parte cominciare comprate questo libro. Le ricette sono varie, ce n’è per tutti i gusti e quelle che ho provato sino ad ora sono state tutte super apprezzate!

Buon Kranz anche a voi!

CHOCOLATE KRANZ CAKE

265 gr farina (io 150 farina 00 e 115 manitoba)
50 gr zucchero semolato
1 cucchiaino di lievito di birra secco
75 gr uova
60 ml acqua
75 gr burro
1 pizzico sale

15 gr cacao
25 gr zucchero semolato
65 gr cioccolato fondente
60 gr burro
50 gr granella di nocciola + 1 cucchiaio di zucchero semolato

La sera prima miscelare nella ciotola della planetaria le farine con lo zucchero e il lievito. Aggiungere l’acqua e l’uovo e impastare per qualche minuto. Aggiungere il burro a pezzettini con il sale e impastare fino a che il burro sia assorbito e l’impasto risulta incordato. Trasferire in una ciotola capiente unta di olio, sigillare con pellicola e lasciare una notte in frigorifero.

La mattina estrarre l’impasto dal frigorifero. Preparare la crema facendo sciogliere il cioccolato con burro e aggiungendo lo zucchero e il cacao.
Stendere l’impasto in un rettangolo di circa 38×28 cm. Spalmare la crema, spolverare la granella con lo zucchero e arrotolare sul lato lungo, facendo dei giri molto stretti. Tagliare via le estremità.

Kranz cake Kranz cake

Tagliare il cilindro così ottenuto a metà nel senso delle lunghezza, girarli in modo da avere l’apertura del ripieno verso l’alto. Intrecciare i due impasti e bloccare le estremità. Spostare la treccia così ottenuta in uno stampo da plumcake di 23 cm di lunghezza, foderato di carta forno. Posizionare in ambiente caldo a lievitare per un’ora, un’ora e mezza. Preriscaldare il forno a 190°, spennellare con latte (o uovo o panna) infornare per circa 25/30 minuti. Fare la prova dello stecchino.

Lasciare intiepidire, affettare e addentare una fetta!

Kranz cake Kranz cake

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

La petite casserole

Recettes d'une italienne à Montréal

rise of the sourdough preacher

Of homemade bread, food and other recipes / Una storia di pane fatto in casa, cibo ed altre ricette

Crumpets & co.

...pasticci culinari e non solo...

Mostracci di Elena Terenzi

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

atBB's

Under the same roof... an architect, a journalist & a little baby girl

Ostriche

Laboratorio di cucina e altre storie

cakegardenproject

cake garden and plus

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

http://www.lagreg.it/

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

lefrivolezzedisimo

cosa sarebbero la vita e la cucina senza frivolezze ...

Panelibrienuvole

Ricette, suggestioni e divagazioni

Sweetie's Home

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Arabafelice in cucina!

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

- VANIGLIA - storie di cucina

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Kitty's Kitchen

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Labna

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Anice&Cannella

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Un dejeuner de soleil

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: