Feed RSS

Macaron al cioccolato

Inserito il

Macaron al cioccolato

Oggi macaron, e che siano al cioccolato! Di nuovo brutto e pioggia, sembra novembre, quindi speriamo che almeno il cioccolato ci scaldi l’umore. Come vi avevo già detto il macaron al cioccolato per me rappresenta il macaron perfetto: il nonplusultra dei macaron!

La ganache morbida e un pochino amara si presta anche ad essere aromatizzata con delle spezie, quali il peperoncino o la cannella , per dare una grinta diversa a questo dolcetto, oppure potete pensare di profumare la panna con del tè earl grey o del tè al gelsomino  (lasciando in infusione una quindicina di minuti nella panna calda).

Mi raccomando: quando fate i macaron dedicategli tutto il vostro tempo, non abbiate fretta, dovete prestargli attenzione e dovete farli con amore. Sembrano delle stupidaggini ma vi assicuro che per esperienza personale ( mi è capitato quando ero già “esperta” in materia ) se fate di fretta e con disattenzione uscirà un macello!!
Ah, invece per rincuorarvi vi dico ciò: il tempo influisce molto sulla buona riuscita dei gusci, quando c’è molta umidità infatti capita spesso che una ventina di gusci mi si crepi in cottura. Ma non preoccupatevi, farciteli comunque e teneteli per voi!

Come sempre, per la ricetta faccio riferimento al libro Macaron di José Maréchal.

MACARON AL CIOCCOLATO

Per i gusci:
180 gr farina di mandorle
30 gr cacao amaro
200 gr zucchero a velo
2 x 80 gr albumi
200 gr zucchero semolato
75 gr acqua

Per la ganache:
230 gr cioccolato fondente al 60%
200 gr panna
15 gr zucchero semolato
50 gr burro
a piacere cannella, peperoncino o altre spezie

Per la preparazione dei gusci vi rimando al precedente post sui macaron. Cambia la dose di mandorle e c’è l’aggiunta del cacao. Il cacao aggiungetelo insieme alle mandorle e allo zucchero a velo prima di aggiungere gli albumi.

Per la ganache al cioccolato fare bollire la panna insieme allo zucchero.
(Nel caso in cui vogliate profumare la ganache con del tè fate bollire la panna, aggiungete il tè e lasciate in infusione per 15 minuti. Filtrate, aggiungete lo zucchero e rimettete a bollire.)
Versare la panna bollente sul cioccolato tritato grossolanamente, mescolare cercando di non incorporare aria (vietate le fruste) fino a ottenere un composto lucido. Aggiungere il burro a pezzettini e mescolare fino a che non sia completamente amalgamato.
(Nel caso in cui vogliate aggiungere delle spezie è questo il momento giusto. Partite con una piccola dose, mescolate provate e regolate la quantità a piacere). Lasciare raffreddare in frigorifero.

Accoppiare i gusci a 2 a 2 per dimensione, aiutandosi con la sac a poche con bocchetta da 8 mm, distribuire la ganache su uno dei gusci della coppia e unire.
Conservare in frigorifero. Estrarre dal frigorifero 30 minuti prima di servire.

Macaron al cioccolato

Annunci

»

  1. Sono bellissimi!! Non mi sono mai azzardata nemmeno a pensare di farli… Mi sembrano così delicati, difficili da fare, di quelle ricette da equilibristi che sbagli un grammo ed è tutto da buttare…sbaglio?

    Rispondi
    • Un pò sbagli!nel senso che hanno bisogno di attenzione e amore, ma puoi provarci! Se la ricetta (come la mia) con la meringa all’italiana ti spaventa scommetto che in rete ci sono mille versioni di quelli con la meringa alla francese (senza cottura dello zucchero)! L’unico inconveniente è che potrebbero uscirti un pò bruttini, ma chisseneimporta visto che sono buoni lo stesso!

      Rispondi
  2. Io mi beo solo a guardrail! Penso siano davvero inavvicinabili a coi comuni mortali!
    Degni di una vera maestra come te! Complimenti davvero splendidi!

    Rispondi
  3. Pingback: Soufflé di asparagi…come mi sbarazzo degli albumi! | lemilleeunatorta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

La petite casserole

Recettes d'une italienne à Montréal

rise of the sourdough preacher

Of homemade bread, food and other recipes / Una storia di pane fatto in casa, cibo ed altre ricette

Crumpets & co.

...pasticci culinari e non solo...

Mostracci di Elena Terenzi

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

atBB's

Under the same roof... an architect, a journalist & a little baby girl

Ostriche

Laboratorio di cucina e altre storie

cakegardenproject

cake garden and plus

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

http://www.lagreg.it/

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

lefrivolezzedisimo

cosa sarebbero la vita e la cucina senza frivolezze ...

Panelibrienuvole

Ricette, suggestioni e divagazioni

Sweetie's Home

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Arabafelice in cucina!

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

- VANIGLIA - storie di cucina

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Kitty's Kitchen

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Labna

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Anice&Cannella

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Un dejeuner de soleil

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: