Feed RSS

Biscottini leggeri

Inserito il

Biscottini leggeri

Spesso capita che dopo la preparazione di dolci ho un consistente avanzo di albumi, che portano spesso alla preparazione di questi biscottini, che ogni volta variano di gusto e ingredienti!
Sono delle lingue di gatto in versione molto leggera, visto che riduco il burro, e mi permettono di usare tutti quei “fondi” di confezioni che si accumulano negli armadietti della cucina: nocciole, mandorle, mezze tavolette di cioccolato, uvetta..

L’esecuzione è pressoché immediata e vi risolveranno i problemi in caso di inviti dell’ultimo istante! Inoltre vi danno la possibilità di sbizzarrirvi con un’infinita di combinazioni: farina di nocciole e cioccolato, scorza d’arancia e cannella, uvetta, mandorle in granella, pistacchi e cioccolato bianco..

Questa mia versione è stata solo arricchita da cioccolato fondente, che sono sicura piace a tutti!
Mi scuso per il brutto aspetto, ma oggi ero talmente di fretta che anche le forme sono uscite brutte!

BISCOTTINI LEGGERI

150 gr albumi
150 gr farina
150 gr zucchero
80 gr burro (morbido a pezzettini)
+ aromi a scelta (io in questo caso 50 gr cioccolato fondente tritato grossolanamente)

Preriscaldare il forno a 180° e predisporre 2 o 3 teglie ricoperte di carta forno.
Montare per almeno 5 minuti tutti gli ingredienti (esclusi gli aromi) con uno sbattitore o con la planetaria, alla fine aggiungere gli ingredienti a scelta, amalgamare e disporre cucchiaini di composto sulle teglie. Distanziare bene i biscotti tra di loro visto che si allargheranno.
Infornare e cuocere per 10 minuti circa. Devono diventare leggermente dorati con i bordi color nocciola.

Note: fate attenzione alla cottura, un minuto basta per farli passare da cotti a puntino a bruciatini!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

La petite casserole

Recettes d'une italienne à Montréal

rise of the sourdough preacher

Of homemade bread, food and other recipes / Una storia di pane fatto in casa, cibo ed altre ricette

Crumpets & co.

...pasticci culinari e non solo...

Mostracci di Elena Terenzi

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

atBB's

Under the same roof... an architect, a journalist & a little baby girl

Ostriche

Laboratorio di cucina e altre storie

cakegardenproject

cake garden and plus

Con Un Poco Di Zucchero

Quel che accade nella cucina di una food blogger

https://www.lagreg.it/

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

lefrivolezzedisimo

cosa sarebbero la vita e la cucina senza frivolezze ...

Panelibrienuvole

Ricette, suggestioni e divagazioni

Sweetie's Home

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Arabafelice in cucina!

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

- VANIGLIA - storie di cucina

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Kitty's Kitchen

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Labna

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Anice&Cannella

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

Un dejeuner de soleil

...Ogni volta dico a me stesso che è l'ultima volta, ma poi sento il profumo della sua cioccolata calda...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: